Italiani in Argentina, Comites Rosario incontra associazioni di Santa Fe

?????????????

Una nuova tappa nella serie di incontri del Com.It.Es. di Rosario con le associazioni italiane della Circoscrizione Consolare. Mercoledí 28 ottobre l’appuntamento è stato nella cittá di Cañada de Gomez a 70 km di Rosario. A ricevere il Com.It.Es. il consigliere del Com.It.Es. Carlos Maini nelle sue vesti di Presidente della Societá Italiana Unione e Benevolenza, sodalizio fondato nel 1883. 

La delegazione del Com.It.Es. era composta dal presidente Franco Tirelli, dal segretario Marcelo Pintagro, dal consigliere Antonino Fragapane, dal membro cooptato Diana Oviedo e dal vicepresidente e Consigliere CGIE Mariano Gazzola. Oltre al direttivo della Societá Italiana di Cañada de Gomez, erano presenti rappresentati di altre associazioni italiane dal centro ovest della provincia di Santa Fe: Soc. Italiana Unione e Benevolenza di Las Rosas, la Soc.  Stella di Italia di El Trebol, l’Ass. Famiglia Piemontese de El Trébol, la Soc. Italiana di M. S. di Carcarañá e  l’Ass. Marchegiana di Las Parejas.

Dopo il benvenuto del presidente Maini, ha preso la parola il presidente del Com.It.Es. Tirelli che ha spiegato ai presenti l’obbiettivo della visita: presentare il Com.It.Es. sorto dalle elezioni del maggio scorso, ma anche e soprattutto stringere i contatti con le associazioni della Circoscrizione Consolare. La riunione si è svolta presso il Teatro Verdi costruito dalla Soc. Italiana di Cañada de Gómez nel 1925 e che oggi il piú importa tante della cittá e la zona. Sono intervenuti poi il segretario del Com.It.es. Marcelo Pintagro e il vicepresidente Mariano Gazzola che si sono riferiti alla attività del Comites e ribadito la disponibilitá del Comitato a collaborare per quanto possibile con le associazioni della zona, identificando nel Consigliere Carlos Maini il punto di riferimento del Comi.It.Es. per tutta la zona.

Sono seguiti poi gli interventi dei presidenti delle associazioni presenti, che hanno sollevato le problematiche della comunità locale, specialmente l’acceso ai servizi consolari e le tematiche legate all’insegnamento della lingua italiana. Sui servizi consolari il Com.It.es. ha elevato settimana scorsa un memorandum al Consolo Generale con le richieste e i suggerimenti della comunità ed è in attesa di una formale risposta da parte del Console, intanto la tematica dell’insegnamento della lingua verrà incluso nell’ordine del giorno della prossima Assemblea del Com.It.es.