Sondaggio, il MAIE nel Regno Unito è sul podio. Forza Italia no

Stefano Fugazzi, di ABC Economics, con il supporto logistico di volontari, ha sondato nei giorni scorsi l’opinione di oltre 700 nostri connazionali domiciliati nel Regno Unito su un tema di attualità: la permanenza dell’Italia nella moneta unica. Nell’ambito di tale sondaggio, Fugazzi ha sondato anche l’orientamento al voto dei connazionali. Ebbene, secondo i dati riportati, se si escludono gli indecisi e le astensioni, il risultato è a dir poco sorprendente: il 21% di coloro che hanno partecipato al sondaggio è pronto a votare il MAIE o altri partiti minori. Considerate tuttavia che nel sondaggio vengono prese in considerazione quasi tutte le maggiori forze politiche: chi saranno mai quegli “altri” all’interno del 21%, e quanto potranno valere? Non lo sappiamo, ma di certo all’interno di quella percentuale il Movimento Associativo Italiani all’Estero è protagonista assoluto.

Pensate: il sondaggio dà come primo partito il Pd (34%), poi il M5S (24%), e poi “MAIE e altri” al 21%, appunto. Forza Italia si piazza al quarto posto, distante, al 12%. Seguono Lega Nord, Sel, Ncd, Fdi… Nell’immagine allegata a questo articolo tutti i dati.

Dal sondaggio in questione risulta insomma che il MAIE (più altri) si piazza al terzo posto, è sul podio. Non male, per un movimento relativamente nuovo a livello mondiale, che ha iniziato la sua corsa in Europa da ancor meno tempo. Evidentemente, l’idea di un movimento a favore degli italiani nel mondo, a prescindere da vecchie ideologie o casacche politiche, piace ai connazionali residenti oltre confine.