Primarie Pd, Renzi ha già vinto: nei sondaggi sta al 70%

Matteo Renzi, sindaco di Firenze candidato alla segreteria nazionale del Partito Democratico, su Facebook scrive: “Noi non possiamo più farci dettare l’agenda dagli altri, tocca a noi raccontare cosa proponiamo per l’Italia. Perche’ solo il Pd oggi puo’ salvare l’Italia. Ci candidiamo per questo". E ancora: “Non dobbiamo essere ne’ il volto buono della destra, ne’ il volto peggiore della sinistra, che in questi 20 anni non ha fatto una legge sul conflitto di interessi e ha mandato a casa i suoi leader che vincono le elezioni, come Romano Prodi".

E ancora, sempre sul social network: "Mi chiedono: non hai paura del colpo segreto di Berlusconi? No, il punto non e’ il piano segreto, ma il disegno chiaro di Berlusconi: creare un centrodestra a’ la carte – dove se sei per il Governo voti Alfano, se sei contro voti la Santanche’, se sei cosi’ cosi’ magari voti Fratelli d’Italia con l’obiettivo di tornare alle elezioni e sconfiggere il centrosinistra".

Renzi è sempre più seguito all’interno del Pd e conquista sempre più consensi fra la base dem. Secondo un sondaggio pubblicato dal quotidiano Europa, l’ex rottamatore risale al 70%, alle sue spalle crescono Gianni Cuperlo con il 17.4% e Pippo Civati con il 12.6% (la settimana scorsa era all’11.3). Per l’89.4% degli intervistati sarà Renzi a vincere le primarie, seguito dal 4.1% di Cuperlo e dal 2% di Civati.

Intanto Renzi incassa anche un voto importante, almeno a livello mediatico, quello di Paolo Bonolis: il popolare conduttore televisivo, oggi a ‘Un Giorno da Pecora’, su Radio2, ha detto che è “probabile" che lui vada a votare alle primarie del Pd. Voterà per Matteo Renzi? “Sì sì, con lui ci siamo sentiti qualche volta ed è una persona che mi piace”. Matteo ha già la vittoria in tasca.