PdL, Jole Santelli: troppi sciacalli intorno a Berlusconi

Jole Santelli, Sottosegretario al lavoro e alle politiche sociali, intervistata da Klaus Davi nel corso del programma televisivo Klauscondicio, in onda su Youtube, a proposito delle ultime dichiarazioni di Daniela Santanchè che annunciava una crisi di governo, precisa: "Il primadonnismo, o protagonismo, e’ una formula che non funziona nel nostro partito. Noi un protagonismo ce l’abbiamo già e si chiama Berlusconi e nessuno si puo’ immaginare di prendere il suo posto, nemmeno nei suoi sogni più inconsci". Santelli ricorda che “Santanchè è arrivata in Forza Italia in momenti successivi ed è chiaro che chi arriva dopo deve stare molto attento a non irritare certe sensibilità. La nostra è una monarchia anarchica e forse non e’ facile conviverci soprattutto per le ultime leve. Il nostro partito e’ legato a Berlusconi perche l’ elettorato e’ di Berlusconi e con Berlusconi. Personalmente ritengo sia un errore quando si fa intendere di parlare per conto di Berlusconi. Quando Berlusconi ha qualcosa da dire lo comunica in prima persona. Le decisioni assunte da altri non verrebbero mai accettate. Un consiglio? Facciano tutti un passo indietro”.

Il Sottosegretario dice  “basta alla corrente dei divi e delle dive, fare politica vuol dire rimboccarsi le maniche, impegnarsi per il partito sul territorio, non dichiarare ai giornali e stare in televisione”. Nel corso della trasmissione, la deputata Pdl ha aggiunto: "Troppi sciacalli attorniano il presidente Berlusconi che vive un momento di difficoltà. Certo, molti di quelli che gli stanno vicini gli vogliono bene, ma in una fase di comprensibile fragilità, chi gli vuol bene deve salvaguardarlo e non giocarci”.