Montagna, tre francesi morti sul Monte Bianco

Tre alpinisti francesi sono stati trovati morti ieri pomeriggio sul massiccio del Monte Bianco dopo una caduta di circa 800 metri. L’incidente, secondo le autorita’ d’Oltralpe, risale al tardo pomeriggio del 15 agosto. I corpi della guida alpina e dei suoi due clienti sono stati trovati ai piedi del versante nord dell’Aiguille du midi (3.842 metri).

La guida alpina, originaria dell’Alta Savoia e i suoi due clienti, che arrivavano dalla regione di Parigi, avevano intenzione di effettuare la traversata della Vallee Blanche dopo aver pernottato al rifugio des Cosmiques (3.613 metri). I tre sono precipitati, secondo i soccorritori di Chamonix, lungo l’itinerario che li avrebbe condotti alla struttura ricettiva.

Le cause dell’incidente sono ancora da accertare ma le autorita’ francesi non escludono che una cornice di neve possa aver ceduto sotto i passi della cordata, senza lasciare scampo agli alpinisti.

Si tratta del secondo grave incidente avvenuto in pochi giorni sul versante francese del massiccio del Monte Bianco. Lo scorso 12 agosto infatti sei alpinisti, tra i quali una guida alpina, sono morti dopo essere precipitati per circa 250 metri dall’Aiguille d’Argentie’re (3.901 metri), all’altezza del glacier du Milieu. Stavano partecipando a uno "stage di perfezionamento" organizzato dall’Ucpa (Union nationale des centres sportifs de plein air).