Forconi, prefetto Torino: da stasera forze dell’ordine potenziate

"Presto arriveranno rinforzi, già da questa sera, e sicuramente saranno operativi domani". Lo ha detto il prefetto di Torino Parola Basilone, dopo un vertice straordinario sulle proteste dei forconi organizzato in prefettura, a cui hanno partecipato il questore, Antonino Cufalo, il procuratore capo Gian Carlo Caselli e tutti i vertici delle autorità civili e militari. "Siamo di fronte a una situazione di tensione – ha aggiunto Basilone – che coinvolge tutta la città e anche la provincia. Si è verificata in maniera anomala. Per questo abbiamo allargato la riunione a tutte le associazioni di categoria". Riguardo agli scontri che si sono verificati ieri in piazza Castello, il prefetto ha aggiunto: "La protesta si annunciava come una protesta palesemente dell’autotrasporto e quindi ci aspettavamo che scioperassero soprattuto loro. Il sistema era pronto per questo, invece ieri mattina la protesta si è svolta in tutt’altro modo. Il resto lo abbiamo appreso soltanto on the road".

Il questore di Torino ha ribadito: "Siamo contenti di aver contenuto i danni. Il giorno dopo è sempre facile giudicare. Domani avremo rinforzi – ha confermato – che saranno congrui e sufficienti per contenere le difficoltà". Alla domanda sul perché molti cortei spontanei in giro per la città non siano stati fermati dalle forza dell’ordine il questore ha risposto: "E’ una questione molto compelssa che non può essere valutata solo sulla base di cortei spontanei. Ci sono stati molti presidi e blocchi oltre ai cortei. Si trattava di mandare in giro le forze mettendo a repentaglio obiettivi da vigilare. Sicuramente nelle prossime ore con maggiori risorse sarà diverso". "La scelta di fare cariche nel centro cittadino – ha concluso Cufalo – deve sempre essere graduata in virtù dell’opportunità. Ci sono valutazioni che non è il caso di spiegare in questo momento. Mi ramamrica, però, che non sia stato notato che le forze dell’ordine sono riuscite ad eliminare blocchi e presidi. Domani comunque arriveranno rinforzi e saranno congrui".