Santo Domingo, l’ambasciatore Curcio risponde alle domande di ItaliaChiamaItalia

Qualche giorno fa, in un botta e risposta tra l’ambasciatore d’Italia a Panama, Giancarlo Curcio, e il direttore di ItaliaChiamaItalia, Ricky Filosa, avevamo rivolto al diplomatico alcune domande riguardo la rete diplomatico consolare italiana nella Repubblica Dominicana.

Curcio è stato così attento e gentile da rispondere ai nostri interrogativi. Lo ringraziamo, anche a nome dei nostri lettori, e pubblichiamo qui di seguito, dopo ciascuna domanda, le risposte dell’ambasciatore.

Gentile Ambasciatore,

1. E’ vero che l’Ambasciata italiana in Panama non è mai stata riconosciuta dal Governo dominicano come competente per il territorio della Repubblica Dominicana?

No, l’Ambasciata d’Italia a Panama è riconosciuta dalle Autorità dominicane come la Rappresentanza diplomatica italiana competente per la Repubblica Dominicana.

2. E’ vero che l’Ambasciatore italiano in Panama non ha mai ricevuto il gradimento del Governo dominicano?

Sì, effettivamente non è stato ancora concesso il gradimento, ma questo non significa che l’Ambasciata d’Italia a Panama non sia competente per la Repubblica Dominicana o altro. Il gradimento di un Ambasciatore è un procedimento che spesso può comportare mesi di attesa e per parte nostra siamo fiduciosi che il gradimento non tarderà ad arrivare.

3. E’ vero che la Sezione distaccata a Santo Domingo dell´Ambasciata italiana in Panama non ha mai ottenuto alcun riconoscimento ufficiale, da parte dominicana, né alcuna autorizzazione all’installazione ed al funzionamento?

No, la Sezione Distaccata della Ambasciata d’Italia a Panama a Santo Domingo è stata riconosciuta dalle autorità dominicane come, tra l’altro, ho precisato nella mia precedente comunicazione ed è stata autorizzata la sua ubicazione all’interno della Delegazione della Unione Europea.

4. E’ vero che il dottor Spadavecchia non è mai stato accreditato presso il Governo dominicano a nessun titolo (né come incaricato d’Affari ad interim nè come semplice diplomatico), anche se ha un passaporto diplomatico in tasca?

Il Cons. Spadavecchia è stato regolarmente accreditato dalla autorità dominicane.

5. E’ vero che nessun diplomatico italiano è attualmente accreditato presso il Governo della Repubblica Dominicana?

No, sia il Cons. Spadavecchia che altro funzionario sono regolarmente accreditati presso le autorità dominicane.

6. E’ vero che il dottor Dina non è mai stato riconosciuto dalle autorità dominicane come Console Generale Onorario della Repubblica Italiana?

Il processo di istituzione di un nuovo Ufficio consolare onorario (come per l’appunto il Consolato Generale onorario di Santo Domingo) ha bisogno di numerosi assensi per poter diventare operativo da parte delle autorità locali. Il governo dominicano ha già concesso l’assenso all’istituzione dell’Ufficio consolare di Santo Domingo e siamo in attesa dell’assenso alla nomina del rispettivo titolare.

7. Secondo quanto risulta a ItaliaChiamaItalia, la vecchia rete consolare onoraria, oltre a non avere alcun riconoscimento ufficiale da parte dominicana, è anche stata smantellata, ovvero ridimensionata, visto che sono stati destituiti due agenti consolari. E’ così?

No, la rete consolare italiana in Repubblica Dominicana per quanto concerne gli Uffici consolari già in funzione al 31 dicembre 2014 (Puerto Plata, Santiago de los Caballeros, Azua, La Romana), è riconosciuta dalle autorità dominicane. Il V. Consolato a la Romana è attualmente però privo di titolare a seguito della revoca del precedente titolare in data 31 marzo scorso scorso e si è in attesa dell’assenso da parte del governo dominicano sul nuovo nominativo proposto per tale incarico. Su un piano generale, si è chiesto ai dominicani una rimodulazione di competenze territoriali con l’istituzione del nuovo Consolato Generale onorario a Santo Domingo ed altre variazioni per rendere più operativa e funzionale la nostra struttura consolare nel paese.