Renzi torna dagli Usa, ‘ho rappresentato l’orgoglio di 60milioni di italiani’ (VIDEO)

Matteo Renzi torna dalla sua missione negli Stati Uniti e, in volo verso l’Italia, registra un video messaggio che poi posta su YouTube (e che ItaliaChiamaItalia vi propone in questa pagina). Il presidente del Consiglio spiega: "Torniamo da questi cinque giorni convinti che la pagina migliore l’Italia la debba ancora scrivere, e tutti insieme la scriveremo".

"In questa missione negli Stati Uniti – ha osservato il premier – impreziosita dagli incontri con il presidente Obama, il presidente Clinton, Hillary Clinton, con tanti presidenti, dal Cile alla Turchia, per arrivare al segretario generale delle Nazioni Unite, abbiamo soprattutto ricordato una grande frase di un grande, grande, grande personaggio delle Nazioni Unite, Dag Hammarskjöld. Lui diceva ‘al passato grazie, al futuro sì’. Se ci pensate, è un po’ l’emblema dell’Italia, al passato grazie, al futuro sì. E, forse, anche di quelle tante donne e uomini che continuano a credere che l’Italia non sia un paese finito, sia un Paese infinito, pieno di risorse, pieno di bellezza".

"Quello che si e’ appena concluso e’ stato viaggio interessante e impegnativo, un viaggio che e’ partito dal futuro della Silicon valley per dire che l’Italia puo’ pensare al futuro, non deve limitarsi a rappresentarsi come una grande nazione del passato”.

"Nel mio intervento all’Onu ho portato la voce dell’Italia e ho voluto rappresentare la dignita’ e l’orgoglio di sessanta milioni di italiani che sanno che i valori di civilta’, bellezza, uguaglianza, di contrarieta’ alla pena di morte sono valori che fanno parte della storia del nostro Paese".

All’Onu, spiega ancora il premier, “ho voluto portare la voce degli 80mila salvati dalla Marina Militare nell’operazione Mare Nostrum, che sono stati strappati dal Mediterraneo, perche’ vogliamo che sia il cuore dell’Europa e non il cimitero del mondo. Vogliamo che il Mediterraneo torni a essere il luogo dove persone di culture e religioni diverse possano tornare a dialogare e costruire quella pace che manca in Libia e in Palestina".

Fra le altre cose, Renzi ha anche detto che “l’intuizione di Sergio Marchionne" con Fiat-Chrysler rappresenta "il futuro degli stabilimenti in Italia".