Quirinale, Vittorio Feltri candidato di Lega e Fdi (VIDEO). Salvini, ‘uomo Libero’

E’ Vittorio Feltri il candidato per il Quirinale di Lega e Fratelli d’Italia. Lo hanno annunciato nelle scorse ore, durante una conferenza stampa a Montecitorio, Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Il segretario del Carroccio e la leader di Fdi sono convinti della propria scelta. E Feltri, fondatore di Libero e attualmente editorialista del Giornale, che ne pensa? “L’ho sentito stamattina – spiega Salvini -, mi ha detto che mi vesto male ma è onorato della candidatura”.

Salvini in conferenza stampa, fra le altre cose, ha detto che Lega e Fedi contano “di avere il sostegno a Feltri non dei forzisti dissidenti, di Fitto e dei fittiani, ma dei Brunetta e dei Romani. A Berlusconi vorrei chiedere perche’ non vota Feltri. Non capisco perche’ dovrebbe fuggire in una scheda bianca".

Giovedì, giorno del primo scrutinio per il Quirinale, sarà dunque Feltri il nome che le camicie verdi e i parlamentari Fdi scriveranno sulla propria scheda. Ci sono gia’ stati contatti per possibili convergenze con le altre forze di centrodestra? "Mah, valgono quello che valgono le consultazioni con Renzi – commenta Salvini -, figurarsi quelle che possiamo fare noi adesso; ma quello che dico e’ che non vedo il motivo per cui Forza Italia non dovrebbe votare Feltri invece di scheda bianca. Non metterebbe nemmeno in discussione il rapporto con il messia Renzi".

"Non ci piace la scheda bianca, chi decide di non decidere. Quindi per dare un segnale di speranza, e se son rose fioriranno, abbiamo condiviso un percorso che speriamo dia una voglia e un’alternativa seria a Renzi. Visto che di la’ si naviga al buio, abbiamo pensato di dare un segnale culturale soprattutto a chi vive fuori dal palazzo, per dire che c’e’ vita oltre Renzi. Quindi chiediamo ai nostri deputati e senatori di votare una persona di nessun partito, con i suoi pregi e difetti, che rappresenta quello spirito libero e indipendente che si chiama Vittorio Feltri", ha aggiunto il Matteo Padano.

L’ATTACCO AL M5S Giorgia Meloni ha attaccato il Movimento 5 Stelle: “sono ridicole le Quirinarie del Movimento cinque stelle visto che in aula i parlamentari M5S hanno votato contro la possibilita’ per i cittadini di scegliere direttamente il presidente della Repubblica. Sono delusa da molti atteggiamenti del Movimento cinque stelle". "Se potessero scegliere gli italiani – ha aggiunto – i nomi che girano attualmente raggiungerebbero appena il 10% e credo che sarebbe preferito Feltri. Bersani? E’ una persona che rispetto, ma se vuoi un arbitro come ha detto Renzi non e’ che puoi scegliere uno che ha fatto il capitano. Ci vuole un nome meno divisivo".

GAY CENTER "Salvini e Meloni candidano Vittorio Feltri al Quirinale. Sanno che è pro unioni gay? E’ una svolta della destra?": se lo chiede l’associazione Gay Center, commentando la proposta di Lega e Fratelli d’Italia.