Meteo, il 2016 inizia con neve e pioggia: ecco il vero inverno

L’inizio del nuovo anno partirà con la neve. Mentre il clima si sta lentamente raffreddando e la nebbia scomparendo, una perturbazione atlantica è pronta a salutare il 2016 con la neve. Nella notte di san Silvestro il tempo sarà stabile, freddo e con qualche piovasco soltanto sul Lazio. Capodanno con sole e rare precipitazioni, se non qualcuna sulla Sicilia orientale.

Sabato 2 gennaio arriverà dal Nordatlantico una perturbazione, sospinta da aria fresca, ma un po’ più mite. Si formerà una bassa pressione sul mar Ligure che poi si sposterà verso il medio Adriatico. Le precipitazioni che cadranno al Nord assumeranno carattere nevoso su Piemonte, Lombardia e sull’arco alpino. Piogge invece al Nordest.

Temporali raggiungeranno la Toscana, il Lazio, piogge diffuse in Umbria e Marche, precipitazioni più deboli altrove, assenti su gran parte del Sud, dove ci sarà il sole. Neve sull’arco alpino e in Appennino sopra i 1600 m.

Come detto, neve in Piemonte e Lombardia, possibile fino in pianura con accumuli tra 2 e 6 cm a Milano, Bergamo, Pavia, Varese, Alessandria, Lodi, Como. Poca neve a Torino e zona centrale del Piemonte.

Fino a mercoledì 6 gennaio l’Italia sarà interessata da un treno di perturbazioni che colpiranno principalmente il Centro-Sud, soprattutto la Toscana, il Lazio, la Campania e la Calabria con temporali e piogge diffuse. Lunedì neve diffusa sulle Alpi centro-orientali. Martedì 5 potrebbe tornare la neve in pianura sul Piemonte e parte della Lombardia. Giorno dell’Epifania ancora con temporali su Toscana, Lazio e Campania.