Marijuana, una canna al giorno non fa male: ecco lo studio

Marijuana, ganja, erba: come la volete chiamare? Sono sempre più le persone che fumano la maria, sempre più gli Stati che hanno deciso di depenalizzarla e, in alcuni casi, persino regolarizzarne la vendita, anche per scopo ludico.

La marijuana fa parte di quelle che vengono chiamate “droghe leggere”. Resta una droga, ovviamente, come l’alcol o la nicotina, ma in certi casi potrebbe persino fare bene alla nostra salute. Soprattutto se usata come medicina naturale per combattere disturbi come anoressia, bulimia, ansia, insonnia, oppure come antidolorifico in caso per esempio di malati terminali.

Ma più in generale, fumare erba fa bene? Secondo uno studio condotto dall’Università di Emory University in Atlanta – che sarà pubblicato nel prossimo numero degli Annali dell’American Thoracic Society – il fumo di una canna al giorno non ha alcun effetto sulla salute. Dunque, fumare erba ogni tanto non avrebbe alcun effetto significativo sulla funzione polmonare a lungo termine.

Per stabilirlo con un grado scientifico di obiettività, i ricercatori si sono avvalsi di adulti di età compresa tra i 18 e i 49 anni e tutti hanno respirato senza difficoltà dopo parecchi anni. I partecipanti hanno fumato uno spinello al giorno per vent’anni senza avere alcuna malattia polmonare da evidenziare. Questa ricerca è la prima a monitorare tale propensione in un lungo arco di tempo.