Manovra, Billi (Lega): “C’è tantissimo per gli italiani all’estero”. Ecco i numeri

Potenziamento Consolati, sgravi per rientro pensionati, fondi per scuole e cultura italiana: “Questo Governo dimostra grande attenzione per noi italiani nel mondo”

Nella manovra economica del governo “numerosi provvedimenti approvati specificatamente per noi italiani all’estero”. Lo dichiara in una nota l’On. Simone Billi, deputato della Lega eletto nella ripartizione estera Europa.

“In particolare – spiega -, 350 nuove assunzioni per la rete consolare, lo sgravio fiscale al 7% per i pensionati che si trasferiscono nel Sud dall’estero, 9.911.6810 € per Campione d’Italia e 590.000 € per l’assistenza sanitaria, 600.000 € nel 2019 e oltre un milione negli anni successivi per le Camere di Commercio all’Estero, 400.000 € per l’adeguamento dei dipendenti dei consolati, circa 150 milioni € per i corsi di lingua e cultura italiana in tutto il mondo, 5 milioni € per gli esuli in Slovenia, Montenegro e Croazia, 1.976.885€ per le minoranze nella ex-Jugoslavia”.

“Anche in questa finanziaria – osserva l’onorevole – abbiamo affrontato e risolto problemi concreti degli Italiani e finalmente noi Italiani all’estero siamo al centro dell’attenzione del Governo. Chiaramente non abbiamo la bacchetta magica, stiamo lavorando per affrontare tutte le altre questioni – conclude Billi – e risolvere i problemi che i precedenti governi di centro sinistra non sono riusciti a risolvere”.