Lega, incontro Giorgetti-Salvini: contenuti riservati, ma…

Cambiamenti nel partito? il numero due del Carroccio non si sbottona: "Lo dice anche San Paolo, nella lettera ai romani, la speranza batte la disperazione"

Giancarlo Giorgetti, vicesegretario della Lega, a chi gli chiede se sta cambiando qualcosa nel partito risponde: “Bisogna avere fiducia…”. Poi varca la soglia del palazzo dei gruppi della Lega, al Senato, dove poco prima ha fatto il suo ingresso Matteo Salvini.

Tra i due un incontro di circa un’ora su contenuti che restano riservati.

All’uscita, siparietto poi con Salvini, quando il leader della Lega, uscito insieme allo stesso Giorgetti, dice ai giornalisti che attendono fuori di rivolgersi direttamente al numero due del partito: “Parlate con lui – sottolinea – che stiamo litigando”.

Giorgetti in questi giorni è al centro del dibattito, dopo le sue aperture sul tema del dialogo in Ue, anche con il Ppe. Su una possibile svolta centrista della Lega, il numero due del Carroccio non si sbottona: “Lo dice anche San Paolo, nella lettera ai romani, la speranza batte la disperazione”.