L’accento più sexy? L’italiano – di Roberto Zanni

Al mondo ci sono oltre 7.000 lingue, mica uno scherzo. Alcune conosciute in tutto il pianeta, altre patrimonio di pochi. Una ‘Babele’ dalla quale però si può tirar fuori di tutto ovviamente. E la CNN ha avuto la trovata di chiedere, attraverso la propria pagina di Facebook, qual è tra tutte le lingue del mondo quella che ha l’accento più sexy. Un sondaggio che ha avuto un vincitore e che ancora continua a raccogliere voti, ma sul primo gradino ovviamente c’era spazio per una lingua sola e, senza dubbi o contestazioni, ha vinto la nostra. Sì, per i followers della CNN è la lingua italiana quella che ha l’accento più sexy.

D’accordo, si possono fare mille distinguo, uomini o donne, e poi chi ha votato? Visto che si tratta della CNN si presume che la maggioranza siano stati americani, ma rimane il fatto incontestabile, che l’accento italiano, almeno quando si tratta di sex appeal, non ha rivali sulla terra.

‘Crudo, senza filtri, l’accento italiano è un gioco di vocali che riflette lo spirito dell’esperienza italiana: il fuoco dei suoi inizi bellicosi… Il romanticismo del Rinascimento… Le disfunzioni di qualsiasi cosa rassomigliante a un governo dai tempi di Cesare. Insaziabile, predatore, possessivo: questo è sesso come seconda lingua’. Così, in maniera focosa, viene descritta l’essenza dell’accento italiano che, negli Stati Uniti come nel resto del mondo, continua a fare ‘vittime’, a far cadere fanciulle e fanciulli. Nonostante poi tutto il resto che accompagna l’italiano, stereotipi compresi. Ma evidentemente basta una parola per far cadere ogni barriera e ogni pregiudizio.

Insomma, da un punto di vista vocale, evidentemente non c’è niente di meglio dell’italico accento che così si va ad aggiungere al lungo elenco, ma forse potremmo metterlo anche al primo posto, del ‘made in Italy’ che ancora funziona e va forte. Il successo versione CNN dell’accento italiano, sulla cui forza comunque possono esserci riscontri un po’ d’ovunque, basta anche andare in giro per strada in qualche parte del mondo, è arrivato battendo una concorrenza forte, agguerrita, perchè anche gli altri non scherzano. Così, senza dimenticare che CNN mette Monica Bellucci e Alessandro del Piero come ‘testimonial’ dell’accento sexy italiano e lo definisce come un sassofono Ferrari, ecco che al secondo posto troviamo i cugini francesi che hanno come rappresentanti famosi gli attori Marion Cotillard e Jean Reno. Detto che l’accento francese suona come ‘un teenager trentenne’ il resoconto della CNN continua aggiungendo anche che la lingua d’oltralpe rimane sempre, paradossalmente, erotica. D’altra parte c’era bisogno di qualcosa di forte per stare sul gradino numero due.

Al terzo posto lo spagnolo, quello di Spagna, il castigliano, con gli ambasciatori ancora due attori, Javier Bardem e Penelope Cruz. È sensuale e quello che fa elettrizzare sono quelle consonanti dette con la lingua tra i denti, così eccitante da meritarsi, il castigliano, il podio. Insomma un trionfo europeo/latino.

Poi scendendo al quarto posto forse una sorpresa per la presenza della lingua ceca rappresentata da Petra Nemcova, modella e Jaromir Jagr, giocatore di hockey su ghiaccio. Il fascino qui è oscuro e misterioso, toni bohemien. Al quinto posto ecco l’inglese, autorevole, montante, erudito e colto: sono pochi quegli accenti che promettono la nobiltà, quella più elevata, quella della Regina inglese. Ed è lo spettacolo ancora una volta che offre gli esempi più emozionanti: gli attori Keira Knightley e Benedict Cumberbatch. Poi un’altra sorpresa, o comunque una lingua inattesa, quella nigeriana che si piazza al sesto posto, rappresentata dal musicista King Sunny Adè e l’attrice Omotola Jalade-Ekeinde. Di seguito ecco l’olandese al settimo posto, che precede lo scozzese, quindi l’americano, ma quello del Sud, rappresentato dagli attori Matthew McConaughey e Jennifer Lawrence e infine a chiudere la top-ten troviamo il portoghese, ma quello del Brasile incarnato dagli accenti  dell’attrice Alice Braga e dal lottatore di arti marziali miste Anderson Silva.

Ma non è tutto, perchè ovviamente la graduatoria continua e si arriva fino al tredicesimo posto con l’accento di Trinidad, della Tailandia e dell’Argentina. In fin dei conti poi si sa, da una parte di più, da un’altra di meno, ma qualcosa di sexy si può incontrare in ogni angolo del mondo.