Inter, Thohir: su acquisti e cessioni decidiamo insieme (VIDEO)

Questo pomeriggio i nerazzurri si sono ritrovati alla Pinetina per il primo allenamento della settimana in vista della sfida di domenica in casa contro la Sampdoria. Il gruppo dopo il riscaldamento e’ stato diviso in due: lavoro intermittente per chi ha giocato contro il Bologna, partitella ad alta intensita’ per tutti gli altri. Mazzarri dovra’ valutare nelle prossime ore le condizioni di Nagatomo alle prese con un fastidio al polpaccio. Nel caso non ce la facesse per domenica, Pereira potrebbe essere l’alternativa. Tornera’ a disposizione del tecnico nerazzurro Ranocchia, reduce dallo stop per squalifica. Per quanto riguarda la condizione di Samuel bisognera’ attendere i prossimi giorni.

Domani la squadra si sottoporra’ a doppia seduta. Intanto dall’Indonesia continuano ad arrivare quotidianamente dichiarazioni del presidente Thohir. Durante un convegno sulla telefonia mobile a Bandung il numero uno nerazzurro e’ tornato a parlare di mercato: "Quelle su acquisti e cessioni non saranno mai solo mie decisioni – ha detto ad alcuni giornalisti locali – saranno sempre collettive. Non sono io a decidere chi dobbiamo comprare. A me puo’ interessare Nainggolan, ma solo se sono tutti d’accordo con l’acquisto. Non vorrei mai prendermi la responsabilita’ di un acquisto sbagliato. Anche il d.s. Ausilio l’ha detto: ci incontreremo e valuteremo insieme cosa fare sul mercato. La mia battuta su Messi? Mi chiesero se mi piaceva, io dissi che dovevo parlare con i miei dirigenti e che avremmo deciso insieme. Questo vale per tutti i calciatori, non solo per Messi. Se mi chiedete se voglio qualche giocatore, la mia risposta sara’ sempre la stessa: dobbiamo decidere insieme, tenendo d’occhio il bilancio".

Thohir ha voluto anche precisare che "il fatto che non sia a Milano ogni settimana non significa che non guardi la partita o che non soffra per i risultati o che non ci sia un confronto continuo sul management. Ogni giorno – ha dichiarato – abbiamo riunioni in videoconferenza via skype". Ha inoltre ribadito che sara’ a Milano quattro volte l’anno e non per questo il suo impegno sara’ minore. Non e’ escluso che nel prossimo futuro nerazzurro possa esserci una tourne’e in Indonesia: "Sicuramente faremo una tourne’e ogni anno – ha spiegato Thohir – decideremo poi se sara’ negli Stati Uniti o in Asia. La situazione politica dell’Indonesia non e’ semplice, quindi credo che sia difficile possa essere li’. Sara’ quasi sicuramente in Asia, ma non credo in Indonesia". Infine il tycoon ha svelato di essere interessato all’acquisto di un altro club, ma non in Europa perche’ "ci sono dei regolamenti dell’Uefa riguardanti le proprieta’ e la partecipazione alla Champions League – ha detto il presidente nerazzurro – Ma potrebbe succedere che lo faccia in un altro continente".