Grillo, M5S esige presidenza o vicepresidenza consigli regionali

Regionali concluse. Il Movimento 5 Stelle ha ottenuto buoni risultati, dimostrando di essere un fenomeno strutturale e non passeggero. Così Beppe Grillo ora esige che al Movimento venga data la giusta importanza all’interno dei vari consigli regionali. E su Twitter cinguetta: “In quanto principale forza di opposizione il M5s esige un ruolo di garanzia all’interno dei consigli regionali: presidenza o vicepresidenza”.

Il leader M5S approfondisce sul suo blog: "Il MoVimento 5 Stelle e’ la seconda forza politica del Paese come dimostrato dalla tornata delle elezioni regionali di maggio tramite le quali il M5S e’ entrato in 7 regioni: Campania, Liguria, Marche, Puglia, Toscana, Umbria e Veneto. In quanto principale forza di opposizione il M5S esige un ruolo di garanzia all’interno dei consigli regionali: la presidenza o la vicepresidenza”.

“Sono ruoli non politici, ma istituzionali, che vengono riservati alle opposizioni. Il candidato a tale ruolo di garanzia in ogni regione – aggiunge – e’ il portavoce che si e’ presentato come candidato presidente nella propria regione. Se eletto come presidente o vicepresidente del Consiglio regionale il portavoce M5S si impegna a rifiutare qualsiasi retribuzione aggiuntiva e privilegi come le auto blu".