F1, Briatore: ‘Ferrari sempre seconda anche senza Alonso, che noia!’

"Quest’anno rilancio e punto sull’Italia. A fine maggio inauguriamo il Twiga nuova versione a Forte dei Marmi e anche il Billionaire in Sardegna avra’ forze nuove. La politica non mi aiuta? Me ne infischio. Faccio da solo. faccio guadagnare famiglie che hanno bisogno di lavorare. Io creo forza lavoro. La politica nei talk show racconta che aiuta gli imprenditori. Cazzate. Sono solo parole dette in tv". Flavio Briatore annuncia in un’ intervista esclusiva al settimanale "Chi" pubblicata nel numero in edicola da domani, di non aver alcuna intenzione di lasciare l’Italia per investire soltanto all’estero.  

L’imprenditore, che sta preparando il nuovo Twiga a Montecarlo, dichiara: "L’Italia vista da Montecarlo sembra uno stivale mezzo rotto", dice l’imprenditore. "E’ tutto difficoltoso e lento: per spostare una sedia dobbiamo chiedere venticinque permessi. Se volessi aprire seguendo il mio fiuto, le mie idee mi ritroverei contro la guardia costiera, la finanza, piccoli funzionari, di tutto di piu’. E’ tutto da rifare. Ma io amo il mio Paese e credo in lui". E a questo proposito Briatore ha un consiglio da dare ai giovani per far ripartire l’economia.

"Dovremmo ripartire dalla pizza. Meglio avere piu’ pizzaioli che laureati in Bocconi. La pizza e’ un simbolo, il simbolo di un prodotto importante che esportiamo in tutto il mondo. I giovani dovrebbero partire da questo. Lavoriamo su cio’ che sappiamo fare bene".

Infine Briatore si concede una stoccata nei confronti della Ferrari che ha rotto il contratto con il suo "pupillo" Fernando Alonso. "Alonso ha cambiato squadra, alla Ferrari sono contenti, hanno fatto il grande passo, giusto?", ironizza. "Ma sono sempre secondi e non sono tornati a vincere come del resto…dice Fernando. Quindi ha ragione lui anche se, onestamente, la Formula 1 di oggi mi provoca una gran noia".