Cultura, Tecnocasa e il progetto scuole

L’evoluzione del mercato del lavoro presenta opportunità interessanti sia nel settore dei servizi che in quello della piccola e media imprenditoria. L’integrazione fra scuola e mondo del lavoro accomuna aziende e istituti scolastici che hanno l’obiettivo di proporre agli studenti esperienze utili ad orientarli nelle loro scelte professionali future.

Da circa 10 anni il Gruppo Tecnocasa ha fatto partire il Progetto Scuole che negli ultimi 2 anni ha coinvolto tutta l’Italia. Il programma si prefigge diversi obiettivi: offrire agli studenti la possibilità di vivere un’esperienza di stage ampliando il ventaglio di opportunità professionali facendogli conoscere le principali dinamiche che caratterizzano la professione di consulente immobiliare, quali le relazioni interpersonali e il lavoro in team. Inoltre, si vogliono valorizzare le possibilità individuali e promuovere una cultura imprenditoriale giovanile con lo scopo di aiutare il processo di orientamento che possa agevolare lo studente nelle scelte future.

Dopo aver contattato le scuole si presenta il progetto di stage nelle assemblee d’istituto. I ragazzi segnalati dagli insegnanti svolgono in agenzia diverse attività in modo tale da acquisire una conoscenza di base del lavoro avendo una panoramica di cosa faccia un consulente immobiliare. Lo stagista, che svolge delle attività in modo autonomo o con l’affiancamento di un professionista, viene formato per raccogliere, interpretare, utilizzare correttamente le informazioni e gli strumenti che gli vengono forniti e al termine dell’esperienza  si verifica che  l’acquisizione dei contenuti sia avvenuta nel modo corretto. Per noi è importante trasmettergli l’abitudine al rispetto dei tempi e dei modi di operare delle singole persone in un gruppo di lavoro.

“Tra il 2012 e il 2013 – spiega Paolo Pennacchio, Resp. Scuola di Formazione del Gruppo Tecnocasa – sono state contattate 450 scuole, realizzate 75 assemblee e 600 ragazzi stanno effettuando lo stage presso le agenzie del gruppo. Mentre inizieranno lo stage nel periodo estivo circa 400 studenti. Nonostante il momento di mercato i giovani hanno accolto con entusiasmo l’ipotesi di questa opportunità professionale, consapevoli che potrebbe essere un valido sbocco per il futuro.

Il Gruppo Tecnocasa punta ad inserire figure junior, diplomati o laureati anche senza una specifica esperienza, che intendano sposare un progetto imprenditoriale. Attualmente i requisiti per diventare agente immobiliare sono il possesso del diploma di scuola media superiore o la laurea e l’attestato di superamento dell’esame che l’interessato sostiene presso la Camera di Commercio dopo aver frequentato un corso preparatorio riconosciuto dalla Regione. Per diventare un buon agente immobiliare sono necessarie, inoltre, doti di relazione e predisposizione alla mediazione. Attraverso la formazione “on the job” (in agenzia) e con il supporto della Scuola di Formazione del Franchisor il giovane, in possesso dei requisiti utili, prosegue con un iter di avviamento alla professione di agente immobiliare che durerà circa due anni per poi avere la possibilità di aprire una propria agenzia affiliata. La Scuola di Formazione eroga corsi a vari livelli, dal neo inserito in agenzia fino al professionista già affermato.