Commercio, Di Biagio e Marino (Ap): no a limiti orari apertura negozi

"Non si possono imporre limiti di orari a liberi commercianti che portano avanti con fatica e sacrificio un’economia già penalizzata dalla crisi". Così il Sen. Aldo Di Biagio (Ap) a seguito della proposta di legge che vorrebbe imporre la chiusura ai negozianti durante le festività più importanti.

Il provvedimento, in esame in Commissione Industria al Senato, secondo i Senatori Luigi Marino (Ap) e Aldo Di Biagio(Ap), dunque, "è una costrizione al commercio che vanificherebbe gli sforzi e l’impegno di tanti piccoli imprenditori che sono ancora il motore pulsante della nostra economia".

Dobbiamo semmai – sottolineano Di Biagio e Marino – "incentivare di più l’iniziativa imprenditoriale e non creare ulteriori danni a un’economia che si sta riprendendo lentamente". Ogni commerciante deve essere libero di scegliere se rimanere aperto o chiuso quando più lo ritiene opportuno, – spiegano i senatori di Area Popolare – "ma senza per questo imporre limiti a chi fa opta per scelte diverse". E concludono: "Spesso le festività rappresentano i momenti più proficui che compensano medie annuali poco felici. Non si ‘boicotti’ un’economia in lenta ripresa".