Camera e Senato, la sfida a colpi di cambi di gruppo continua

Altri due cambi di gruppo in Parlamento. Alla Camera Giovanna Petrenga passa da Forza Italia a Fratelli d’Italia, al Senato Lionello Pagnoncelli registra il suo secondo cambio di casacca e approda nell’Alleanza Liberalpopolare-Autonomie di Denis Verdini.

Ormai sembra una sfida fra i due rami del Parlamento: chi riuscirà a portare a casa più cambi di gruppo? Con il terzo anniversario della XVII Legislatura che si avvicina, continua ad essere in vantaggio la Camera dei Deputati. Dalle politiche del 2013 sono infatti 132 i deputati che hanno partecipato ai 169 cambi di gruppo.

Ultima in ordine di tempo l’Onorevole Petrenga, eletta con Forza Italia e passata con Giorgia Meloni in Fratelli d’Italia. A tenere la gara accesa ha pensato il Senatore Lionello Marco Pagnoncelli con il suo secondo cambio di casacca da inizio Legislatura. Eletto anche lui con Forza Italia, era passato in Conservatori e Riformisti nel maggio scorso, prima di approdare  con il nuovo anno in Alleanza Liberalpopolare-Autonomie.

A Palazzo Madama i numeri sono leggermente più bassi rispetto a quelli di Montecitorio: 166 i cambi di maglia con 116 senatori coinvolti. In totale, da inizio Legislatura, i cambi totali sono stati 335. Ad oggi, sono 248 gli eletti che rispetto alle politiche del 2013 hanno variato gruppo di appartenenza almeno una volta.

Se nella scorsa Legislatura i cambi di gruppi erano poco più di 4 al mese, nell’attuale ogni 30 giorni almeno 10 parlamentari cambiano casacca.