20 milioni per la moda made in Italy negli Usa

Un piano straordinario per la moda made in Italy negli Usa, per il quale è previsto uno stanziamento di 20 milioni di euro. Il viceministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, intervistato da Milano Finanza, annuncia un investimento importante per la promozione del settore negli States, in un momento in cui "mai come oggi, l’attenzione sulla moda è fortissima".

Parlando del piano economico per rafforzare Milano Unica, Calenda spiega che "nei prossimi due giorni, incontrerò tutti i più importanti dirigenti del retail americano. Da due anni stiamo lavorando per aumentare l’export verso gli Usa, cresciuto nel 2014 del 10% e che nel 2015 potrà segnare un altro record assoluto".

L’ulteriore spinta all’export negli Stati Uniti, comincerà "dal Texas – prosegue Calenda – lo stato potenzialmente più ricettivo per la moda e per l’agroalimentare made in Italy. E proprio a Dallas porteremo Panorama, il videoprogetto realizzato da Fondazione Altagamma, in 200 location e 100 aziende italiane". Calenda ha infine ricordato che "gli Usa sono il terzo mercato per il tessile italiano, dopo Cina e Corea".