Usa, una donna vicecapo Pentagono: ispirò film Top Gun

Come analista civile in una base aerea in California, nel 1986 ispiro’ il personaggio interpretato da Kelly McGillis nel celebre film ‘Top Gun’. Ora e’ la donna piu’ potente del Pentagono. Si tratta di Christine Fox, che il presidente Barack Obama ha nominato vice segretario alla Difesa ad interim, con una decisione che, sottolinea il Military Times, e’ ”senza precedenti”. Dopo essere stata per anni analista economica di punta al Pentagono, lo scorso giugno Fox aveva accettato un incarico di alto prestigio allo ‘Johns Hopkins Applied Physics Laboratory’, mantenendo pero’ sempre un ruolo di consulente al Dipartimento della Difesa. E quando il N.2 del Pentagono, Ashton Carter, ha presentato le dimissioni, Obama ha pensato a lei come la persona piu’ adatta a sostituirlo, almeno temporaneamente, fino a quando non sara’ stata individuata una personalita’ che possa assumere l’incarico a tempo pieno.

Finora, mai una donna era arrivata cosi’ in alto nella gerarchia del Dipartimento della Difesa.

Christine Fox ha lavorato fianco a fianco con Carter, e in passato e’ stata anche a capo di un think tank della Marina, ma diversi media la ricordano soprattutto perche’ oltre 25 anni fa, quando lavorava come esperta di matematica alla base aerea Miramar di San Diego, aiuto’ gli sceneggiatori a tratteggiare la protagonista del film in cui Tom Cruise impersonava ‘Maverick’, un esuberante pilota di aerei da caccia, mentre lei era ‘Charlie’, una sexy consulente.

Il settimanale People all’epoca le dedico’ anche un articolo, affermando che quando la sentivano arrivare, i piloti della base aerea entravano ”in piena allerta”, perche’ con ”tacchi alti nel corridoio, piu’ morbidi di un boom supersonico, meno penetranti di F-14, i passi di Christine Fox, 30 anni, hanno comunque l’impatto di un attacco preventivo". Dal canto suo, lei affermo’: "Io non so nulla di come si fa volare un aereo, ma so un sacco di cose su quello che fa il tipo nel sedile posteriore, sulla sua missione, sul suo radar e sui suoi missili".

Ora quei tempi sono lontani, ma la sua presenza nel mondo dei militari e’ ancora molto sentita. Il suo ‘boss’, il segretario alla Difesa Chuck Hagel, la descrive come "una brillante pensatrice e una manager di qualita’", che "ha contribuito ad identificare le sfide, le scelte e le opportunita’ di riforma del Dipartimento durante questo periodo di incertezza finanziaria senza precedenti".