Salvini: “Sarà la manovra del cambiamento, Bruxelles non ci fa paura”

“La prossima manovra sara' molto diversa dalle precedenti”. Macron? “Ha il diritto di proteggere i suoi confini, ma non venga a darmi lezioni o farmi la morale”

Matteo Salvini, in una lunga intervista che verra’ pubblicata il 18 ottobre sulla rivista Politique Internationale, parla anche della manovra economica del governo: flat tax, reddito di cittadinanza e abolizione della riforma Fornero, sottolinea il vicepremier, “saranno tutte e tre nella prossima manovra finanziaria. Siamo stati eletti per cambiare le cose”.

Il ministro dell’Interno sottolinea: “Non ci sentiamo vincolati dalle norme sul deficit pubblico decretate da Bruxelles e che tanti governi europei hanno bellamente ignorato, a cominciare da Francia, Germania e Spagna”. “Posso garantirvi – prosegue Salvini – che la prossima manovra sara’ molto diversa dalle precedenti. Il governo del cambiamento adottera’ il bilancio del cambiamento”.

Poi punta il dito contro Macron, che certamente “ha il diritto di proteggere i suoi confini, ma non venga a darmi lezioni o farmi la morale. Da quando sono al governo – ricorda Salvini – Macron, i suoi e il suo partito non hanno smesso di attaccarmi, di dire che sono ‘egoista’, che faccio ‘vomitare’. Non ho l’abitudine di impicciarmi dei fatti di un altro Paese, ma al terzo insulto mi sono fatto comunicare i dati sui respingimenti a Ventimiglia: sono 48.000 da gennaio scorso!”.

ELEZIONI IN TRENTINO

“Amici trentini, accompagnateci con fiducia ed entusiasmo e, insieme mandiamo a casa anche qui la sinistra! Ora tocca a voi! #domenicavotoLega P.s. Venerdi’ torno nella vostra splendida terra, vi terro’ informati sulle tappe”. Lo scrive su Facebook Matteo Salvini, ministro dell’interno.