Saltamartini (Lega), da Bologna un centrodestra in grado di sfidare Renzi

Barbara Saltamartini, deputata della Lega Nord – Noi Con Salvini, è intervenuta ai microfoni di Radio Cusano Campus e ha parlato della manifestazione tenutasi domenica a Bologna: “Quella di ieri è stata una manifestazione molto importante perché dalla piazza di Bologna è emerso che esiste un centrodestra vero, che non si riconosce nelle balle di Renzi, un centrodestra impegnato sui temi e sui programmi prima ancora che sulle alleanze. Abbiamo dimostrato che c’è una forza di coalizione in grado di poter sfidare il premier, ovvero il bugiardo fiorentino. Ieri è nato un centrodestra del tutto nuovo che guarda al futuro. La leadership la decideranno gli elettori. Ma è indubbio che la piazza di Matteo Salvini è stata una piazza fatta di gente per bene”.

“La piazza – ha aggiunto Saltamartini – voleva ascoltare il suo leader Matteo Salvini, ma ha ascoltato con piacere anche Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi. La cosa più importante per il popolo del centrodestra è tornare unito, vincere le elezioni e mandare a casa un governo fallimentare. Da domani mattina dobbiamo ritrovarci tutti attorno a un tavolo per partire dai contenuti e iniziare ad affrontare le nostre sfide elettorali”.

“Il Nuovo Centrodestra? Forse meglio chiamarlo Nuovo Centrosinistra – ha affermato Saltamartini -, visto che è alleato col Pd. E’ il partito di un ministro dell’Interno che è più preoccupato a rincorrere cosa fa la Lega, piuttosto che preoccuparsi della sicurezza degli italiani”.

“Noi Con Salvini – ha concluso l’esponente del Carroccio – si presenterà alle elezioni comunali a Roma. A noi il toto-nomi interessa poco in questo momento. Prima di tutto bisogna vedere se c’è una condivisione di contenuti con Giorgia Meloni e Alfio Marchini, dopodiché si sceglierà chi dovrà essere il portabandiera del centrodestra nella capitale”.