Roma, Tajani (Fi): servono nuove strategie e un cambio di visione

"Non basta cambiare le persone che governano Roma, c’e’ bisogno di nuove strategie e di una grande visione per lo sviluppo della metropoli". E’ quanto dichiara Antonio Tajani (Forza Italia), vicepresidente del parlamento europeo, in un’intervista a Il Messaggero.

"Roma e’ l’unica grande capitale lontana dal modello europeo. Giudico negativamente, come la stragrande maggioranza dei romani, l’attuale amministrazione capitolina. Lo dimostra il sondaggio recentemente commissionato dal Pd, che pero’ deve assumersi le sue responsabilita’ e non puo’ sfilarsi dai demeriti della giunta Marino. E’ stato scelto con le primarie, adesso il Pd non puo’ far finita che gli sia capitato per sbaglio".

Tajani continua: "A Roma serve un piano per ristrutturare il centro storico, con i privati, che permetterebbe di rilanciare l’economia e valorizzare la citta’. Serve una grande campagna contro l’abusivismo per salvaguardare il commercio e serve la realizzazione di un polo industriale hi-tech, non inquinante e capace di valorizzare le risorse del nostro territorio. Le risorse – continua Tajani – si possono trovare privatizzando i servizi locali coinvolgendo i privati con project bond cittadini, ai quali potrebbero partecipare anche i fondi previdenziali. Il problema non e’ sostituire Marino ma far sognare la gente. Ora la Capitale potrebbe puntare su un esponente della societa’ civile, fuori dai partiti: penso ad Alfio Marchini, ad esempio, o a Paolo Liguori".