Referendum, la campagna del MAIE Santo Domingo: “Difendi il tuo voto!”

Soliti problemi a ogni elezione all’estero. Plichi elettorali mai arrivati, schede elettorali inviate persino a persone decedute. Il MAIE di Santo Domingo lancia la campagna “Difendi il tuo voto!”

Voto all’estero, soliti problemi. Il problema della consegna e restituzione dei plichi elettorali oltre confine esiste da anni. Non riguarda un Paese in particolare, ma tutta la circoscrizione estero. In tutto il mondo si sono riscontrate difficoltà e irregolarità in ogni occasione. Plichi elettorali mai arrivati o arrivati a destinazioni errate, schede elettorali inviate persino a persone decedute. Il colmo.

Per garantire ai connazionali residenti nella Repubblica Dominicana la possibilità di esprimere il proprio voto, il MAIE Santo Domingo lancia la campagna “Difendi il tuo voto!”.

Il coordinatore Flavio Bellinato spiega che la campagna in sostanza si divide in tre fasi:

1) INFORMARE i connazionali sulle modalità di voto;

2) Aiutare a PREVENIRE eventuali irregolarità, assistendo i connazionali affinché si comunichino con le sedi opportune;

3) CLASSIFICARE, nel peggiore dei casi, eventuali irregolarità che non abbiano permesso di poter votare, attraverso testimonianze scritte dei connazionali, da inviare poi a chi di dovere (Com.It.Es. di Panama, CGIE, Ambasciata, Ministero degli Esteri, Ministero dell’Interno, Deputati e Senatori eletti all’estero).

“Aiutaci a difendere i tuoi diritti – scrive Bellinato in una nota -, i diritti di tutta la comunità italiana in Repubblica Dominicana. Difendi il tuo voto!”.