Pomezia, il neosindaco grillino Fucci a ItaliaChiamaItalia: vittoria M5S sentita come una liberazione

Il Movimento 5 stelle conquista i comuni di Pomezia e Assemini. Nel primo caso il nuovo sindaco e’ Fabio Fucci, 34 anni, con il 63%, mentre nel comune sardo trionfa Mario Puddu, con il 68%. "Il cammino del MoVimento 5 Stelle all’interno delle istituzioni e’ lento, ma inesorabile”, scrive Beppe Grillo in un post pubblicato sul suo blog. “Mario, Fabio e i ragazzi del Movimento apriranno le porte dei comuni ai cittadini. A loro va l’abbraccio di tutta la comunita’ del M5S. Vi staremo vicini".

Grande festa a Pomezia, dunque. Per le strade della città, i grillini stanno festeggiando alla grande. C’è tanta gioia fra gli attivisti, che percorrono le vie di Pomezia e di Torvaianica con le bandiere del Movimento. Addirittura – lo abbiamo visto coi nostri occhi – lacrime di felicità.

ItaliaChiamaItalia, a Pomezia per seguire l’esito del ballottaggio, ha potuto sentire il neosindaco grillino: Fabio Fucci, ribadiamo, ha ottenuto il 63,73% dei consensi, battendo il candidato di centrosinistra, Omero Schiumarini, che ha totalizzato il 36,27% delle preferenze.

34 anni, Fucci, commentando la vittoria con Italiachiamaitalia.it, dichiara: “E’ veramente una grande emozione, un misto di tante sensazioni, tanto calore da parte delle persone che hanno lavorato insieme a noi in questi anni; ma e’ soprattutto da parte dei cittadini che la vittoria del Movimento 5 Stelle viene vissuta come una liberazione”. Altro che flop del M5S, dunque: “Il grosso errore dei giorni scorsi – spiega Fucci al nostro quotidiano online – è dovuto a una mancanza di analisi critica. Fin dalle elementari si insegna che pere e mele non si sommano; confrontare i dati delle Politiche con quelli delle elezioni amministrative e comunali era sbagliato. Noi abbiamo fatto un percorso nel 2007, nel 2011 siamo stati eletti e io sono stato consigliere comunale. Tanti cittadini hanno potuto vedere come lavora il Movimento 5 Stelle, e questo è stato premiato”. Le priorità del sindaco grillino? “Dobbiamo prima di tutto intervenire senza perdere tempo su una difficile situazione finanziaria, ereditata dalla precedente amministrazione. Tocca al Movimento risollevare la città dalle macerie. Partiremo con l’abbassare gli stipendi ai dirigenti comunali. E poi vogliamo dedicarci all’ambiente, anche puntando decisamente sulla rinascita del litorale”.

ItaliaChiamaItalia ha anche voluto sentire alcuni attivisti. Fra questi, Christian De Nisi, attivista 5stelle che per il Movimento si occupa di Ambiente: “Una grande vittoria, siamo riusciti a sradicare una realtà incancrenita da anni sul territorio, adesso inizieremo a fare un po’ di pulizia. Verranno rivisti gli stipendi dei dirigenti comunali, verranno adottate regole meritocratiche nell’apparato amministrativo. La vittoria del Movimento è un sogno che si realizza dopo tanti anni, un sogno a cui hanno lavorato persone dell’associazionismo, dei comitati di quartiere, del volontariato. Abbiamo fatto campagna elettorale senza spendere troppi soldi – continua De Nisi -, e senza imbrattare la città, senza tappezzarla di manifesti elettorali, ma distribuendo volantini a piedi e in bicicletta”. E’ la politica a 5 stelle, quella che dal web arriva nelle piazze e nelle strade italiane per “fare pulizia” e ricostruire “dalle macerie”.

Twitter @rickyfilosa