Piersilvio Berlusconi, ‘io in politica? Non fa per me’

Piersilvio Berlusconi sprona il Governo Renzi a riprendere "un’azione decisa e ispirata alle riforme". Il vicepresidente e Ad di Mediaset ha aperto ieri la serata di presentazione dei palinsesti autunnali 2015 alla stampa con un messaggio al presidente del Consiglio.  

"Siamo ancora dentro la crisi più lunga che l’Italia abbia mai vissuto – ha detto -. Un anno fa avevo detto di tifare per la fretta del Governo Renzi, oggi mi sembra che le tante annunciate misure economiche abbiano subito un forte rallentamento. Da italiano e da imprenditore voglio e devo avere fiducia. Spero e credo che il nostro Governo voglia riprendere un’azione decisa e ispirata proprio alle riforme".

Su cosa si aspetti, ha chiosato: "Vorrei – ha aggiunto a margine – che il Governo facesse almeno il 50% delle cose che ha dichiarato in termini di intenzione".

Il figlio del Cavaliere in politica? “Non nascondo di essere attratto da una certa parte di quel mondo", spiega, come "la comunicazione", la voglia di "guardare avanti o piccole attivita’ imprenditoriali, ma non penso di essere tagliato per un’esperienza politica". "Il patrimonio politico di Forza Italia? Non nascondo di essere affascinato da quel mondo lì”… ma la politica, aggiunge, forse non fa per me.