Operazione Ferragosto, Guardia di Finanza contro spaccio e contraffazione

Prosegue la capillare presenza sul territorio pontino dei Finanzieri del Comando provinciale di Latina a tutela della legalita’. In particolare sono stati intensificati gli interventi tesi alla prevenzione e repressione degli illeciti soprattutto nei settori della contraffazione e dello spaccio e consumo di sostanze stupefacenti. In tale contesto, i baschi verdi del gruppo di Formia, nei giorni a cavallo di Ferragosto, hanno potenziato il pattugliamento sia lungo la tratta ferroviaria Formia-Latina che sulle spiagge del litorale.

I continui controlli hanno permesso di sequestrare significative quantita’ di prodotti recanti marchi contraffatti e sostanze stupefacenti. Sono circa 1.000 i capi e gli accessori di abbigliamento, recanti marchi e simboli contraffatti di note ‘griffe’ (Fay, Hogan, Prada, Louis Vuitton, Ray-Ban, D&G, Ralph Lauren, Fred Perry, Harmont&Blaine), sequestrati prima di essere immessi sul mercato da due cittadini extracomunitari, un bengalese e un senegalese. Quest’ultimo, clandestino sul territorio nazionale, e’ stato segnalato all’autorita’ giudiziaria oltre che per i reati in materia di contraffazione del marchio, ricettazione e violazione del diritto d’autore, anche per la violazione della legge sull’immigrazione.

Inoltre, gli stessi finanzieri, nel corso di distinte operazioni antidroga eseguite presso la stazione ferroviaria di Formia, hanno sequestrato, nei confronti di giovani provenienti dalla Campania, varie dosi di hashish, marijuana e cocaina, per un peso complessivo pari a 40 grammi. I ragazzi, quasi tutti appena maggiorenni, sono stati segnalati alla competente autorita’ prefettizia per l’irrogazione delle prescritte sanzioni di carattere amministrativo, poiche’ in possesso di quantitativi destinati all’uso personale. Solo per due di loro e’ scattata la denuncia, a piede libero, alla procura della repubblica di Latina per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Essenziale per scovare la droga, abilmente occultata tra gli effetti personali dei ragazzi controllati, si e’ rivelata la collaborazione di Vanda e Ovar, i due cani pastori tedeschi antidroga del gruppo di Formia dall’infallibile fiuto.