Meteo, torna il freddo intenso. E nevica sulle Alpi

Dopo diversi giorni di bel tempo, che hanno visto il sole protagonista su quasi tutto lo Stivale, tornano nuvole e pioggia. In arrivo infatti una perturbazione atlantica piu’ corposa sulle regioni settentrionali, che portera’ condizioni di maltempo nella giornata di venerdi’. Già da giovedi’ le prime avvisaglie del peggioramento con nubi in aumento e precipitazioni in graduale intensificazione sul Nordovest; poi i fenomeni si estenderanno su gran parte dei settori del Nord risultando comunque piu’ intensi e diffusi a ridosso di Alpi, Prealpi, alta Valpadana e Liguria, scarsi se non del tutto assenti invece tra Polesine e Romagna. Sabato sono attesi ancora fenomeni ma soprattutto su Nordest e Levante Ligure, mentre andra’ migliorando al Nordovest, miglioramento che si estendera’ poi anche ai restanti settori nella giornata di domenica.

Previste abbondanti nevicate sulle Alpi, un’ottima notizia data l’attuale scarsita’ di neve in questa stagione invernale per ora decisamente nera. La neve cadra’ mediamente oltre 1000-1500m, a tratti piu’ in basso sulle Alpi occidentali, con accumuli che potranno superare anche i 30-40cm al di sopra dei 1500m, fino ad un metro al di sopra dei 2000m. La quota neve subira’ pero’ un rialzo soprattutto sulle Alpi orientali e sulla fascia prealpina, per poi ricalare da sabato pomeriggio.

Il tempo peggiora anche sulle centrali tirreniche, poi al Sud. Venerdi’ qualche pioggia o rovescio talora a sfondo temporalesco interesserà Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna. Altrove piu’ asciutto ed in parte soleggiato ma da sabato sera peggiora in modo piu’ incisivo anche sulle regioni meridionali.

Dalla prossima settimana sarà più freddo. Gia’ domenica arrivera’ aria piu’ fredda dal Nord Europa, che dara’ luogo ad un deciso calo delle temperature ovunque, mentre lunedi’ l’arrivo di una nuova perturbazione potrebbe determinare neve fino in collina al Nord, se non a tratti fino in pianura al Nordovest.