Meteo, primo freddo di stagione: e arriva la neve

Questa settimana arriva un primo assaggio di freddo invernale sull’Italia, a causa di un nucleo di aria fredda in arrivo dalla Groenlandia che, dopo aver interessato il Nord Italia, si porterà rapidamente verso il Sud, ma con temperature più addolcite. E’ la prima irruzione fredda della stagione, ma che durera’ al massimo 36 ore; avra’ il merito di smorzare le temperature superiori alle medie degli ultimi giorni.

Intanto è caduta la prima neve di stagione a quote di bassa montagna al Nord. L’impulso di aria polare ha fatto il suo ingresso sull’Italia dalla notte scorsa determinando un peggioramento del tempo sulle regioni settentrionali con delle precipitazioni sparse, specie al Nord Ovest. E’ arrivata così la neve in collina al Nord: i fiocchi hanno interessato tutte le Prealpi venete e lombarde, oltre al Trentino fino a 600/700 metri di quota; neve fin verso quote collinari tra il basso Piemonte e le zone interne liguri, sopra gli 800/1000m sulla dorsale emiliana. 

Il nucleo di aria polare al nord lascia spazio ad un veloce miglioramento al Settentrione; acquazzoni e qualche temporale si avranno invece su Sardegna, Sicilia e sul basso Tirreno, fiocchi sulla dorsale centrale, ma sopra i 1000 metri. Dal punto di vista termico, le temperature sono in deciso calo. Tra mercoledi’ e giovedi’ la perturbazione in fuga sullo Ionio portera’ ancora qualche fenomeno tra Sicilia, Calabria e Puglia; altrove il tempo sara’ in prevalenza soleggiato col ritorno dell’alta pressione.

Il clima sara’ piuttosto freddo specie durante la notte dove si avranno gelate notturne al Nord e sulle aree interne del Centro. Ancora presenti venti forti di Tramontana, ma in attenuazione. Il bel tempo dovrebbe durare fino a venerdi’ grazie all’espansione dell’alta pressione. Le temperature massime torneranno a salire, mentre continuera’ a fare freddo di notte e al primo mattino al Nord e nelle zone interne del Centro.