MESSICO | Incidente stradale, muoiono 49 migranti clandestini

A causa del ribaltamento del rimorchio di un camion nel quale venivano trasportati clandestinamente sino alla frontiera con gli Stati Uniti

Almeno 49 migranti sono deceduti ieri nella regione del Chiapas, in Messico, a causa del ribaltamento del rimorchio di un camion nel quale venivano trasportati clandestinamente sino alla frontiera con gli Stati Uniti.

Secondo le prime ricostruzioni riportate dai media locali, il camion che trasportava clandestinamente oltre cento migranti, la maggior parte provenienti dal Guatemala e da altri Paesi centroamericani, avrebbe subito un guasto ai freni e sarebbe andato fuori controllo nel tratto di strada statale che unisce le localita’ di Chiapa de Corzo-Tuxtla Gtz.

Il bilancio ancora provvisorio della Protezione civile parla anche di circa 60 feriti.

L’Istituto nazionale per la migrazione ha informato dopo l’incidente che verra’ dato vitto, alloggio e un visto speciale umanitario ai migranti sopravvissuti. Un messaggio di cordoglio ai familiari e’ arrivato anche dallo stesso presidente del Guatemala, Alejandro Giammattei, che ha offerto assistenza consolare e rimpatrio per i connazionali sopravvissuti.

Il presidente del Messico, Andres Manuel Lopez Obrador, ha espresso le sue condoglianze ai familiari delle vittime attraverso un messaggio sul suo profilo Twitter.

“Soffro profondamente la tragedia causata dal ribaltamento di un rimorchio in Chiapas che trasportava migranti centroamericani. E’ molto doloroso. Abbraccio i familiari delle vittime”, ha scritto il presidente.