Lega, Tosi: con Salvini andiamo troppo a destra

Il segretario del Carroccio in Veneto Flavio Tosi teme, come spiega in una intervista a Repubblica, che sotto la guida di Matteo Salvini il movimento si schiacci troppo a destra: "E questo è il modo migliore per far vincere Renzi a mani basse".

Sulla scalata di Salvini alla leadership dice: "Non voglio fare polemiche, mi basta ribadire la verità dei fatti. Comunque quando parlavo di Italia, mi davano dell’eretico, da Bossi in giù. Adesso in Lega dicono tutti ‘prima gli italiani’… Va bene così, dai" ma "se per fermare Renzi vuoi coagulare un soggetto nuovo, questo dev’essere di centrodestra. Da sola, la destra non basta e non vince. Non bisogna incorrere nell’errore di regalare il centro al capo del Pd. E poi una coalizione su basi nuove non la costruisci con le conventio ad excludendum, è assurdo porre veti contro qualcuno”.

“In primavera il Veneto va al voto regionale. Io sono il segretario, e assicuro che non ci saranno veti contro il Nuovo centrodestra, che è in maggioranza nella giunta Zaia". E sulla possibilità che alle ipotetiche primarie del centrodestra siano candidati lui e Salvini dice: "Sarebbe anche meglio. Le primarie non devono essere di partito, altrimenti ciascuno mette i suoi candidati".