“LE PRIMARIE? UNA BUFALA” | Francesco Giacobbe e il Partito Defunto

Francesco Giacobbe, senatore Pd, dichiara guerra al Governo 5 Stelle-Lega, dice che l’attuale esecutivo sta imbarbarendo l’Italia, riferendosi ovviamente al problema dell’immigrazione. Ma non capisce o fa finta di non capire che…

Sen. Francesco Giacobbe, eletto all'estero con il Pd, residente in Australia

Leggo la newsletter del Signor Giacobbe, senatore del Partito Democratico, con la quale chiama all’adunanza le truppe del Pd e non solo, visto che pur di far vedere che esiste ancora qualcosa del Pd in macerie dichiara che possono votare tutti, ma proprio tutti, persino i canguri!!!

È chiaro che primarie costruite in codesta maniera sono l’ennesima bufala d’un partito che è ormai alla deriva e che ha sempre creato consensi promettendo grande impegno per i connazionali all’estero, ma alle promesse non sono mai seguiti fatti concreti.

I controlli che ci saranno in occasione di queste primarie qui in Australia, in Italia e nel resto del mondo, non credo saranno ferrei e quindi ciò che uscirà da questa grande bufala sarà un candidato concordato tra le parti in gioco per rilanciare un partito morto e sepolto dalla vergogna che ha creato su se stesso per tutto quello che ha fatto in questi anni, o meglio che non ha fatto.

Il Signor Giacobbe chiude la sua nota dicendo: “Spero possiate essere in tanti a partecipare a questo momento di democrazia e dare la spinta e la forza al Partito Democratico per potere combattere le battaglie sociali e culturali che ci vedranno sempre in prima linea contro un Governo M5S Lega che mira alla distruzione e all’imbarbarimento dell’Italia”.

Analizzando queste parole si capisce per l’ennesima volta che il PD continua a mentire ai propri elettori. Dice Giacobbe: partecipate in tanti per dare la spinta e la forza al PD per combattere le battaglie sociali. Forse dimentica che il suo partito ha governato e ha rotto con tutti i sindacati italiani, andando proprio contro i lavoratori e favorendo la finanza e le banche. Quella Pd è stata una forza di governo che ha messo in atto una riforma del lavoro senza sedersi al tavolo coi sindacati, ha abolito l’articolo 18 che era a tutela dei lavoratori e che ha di fatto distrutto il sistema sociale italiano, tanto è vero che dalle ultime elezioni il Pd ha perso più della metà dei voti diventando un partitino in stato confusionale.

Giacobbe dichiara guerra al Governo 5 Stelle-Lega, dice che l’attuale esecutivo sta imbarbarendo l’Italia, riferendosi ovviamente al problema dell’immigrazione.

Bene carissimo Signor Giacobbe, sappia che lei con questa affermazione sta dando dei barbari al Paese che la ospita, che si chiama Australia, e che con regole ferree e gestione rigorosa dell’immigrazione ha creato uno se non il primo paese più multiculturale del mondo; sappia che da quando il governo Conte si è insediato, con il ministro dell’Interno Matteo Salvini che ha deciso la linea dura contro l’immigrazione selvaggia, i morti in mare e sono diminuiti di circa il 90%, a dimostrazione che la linea dura paga.

LEGGI ANCHE IL SOTTOSEGRETARIO MERLO PRESTO IN AUSTRALIA

Chiudo augurandomi che le migliaia di persone che vengono a lamentarsi da me per i disguidi che da anni affliggono noi italiani all’estero pur avendo votato il Pd si sveglino ed incomincino a dare sì una spinta al Partito Democratico, ma verso il totale annientamento dello stesso che per più di un decennio non ha contribuito per nulla ai bisogni di noi italiani all’estero. Viva l’Italia e viva gli italiani ovunque essi siano.