Salvini ci riprova: “Sì alla riapertura delle case chiuse”. Le reazioni politiche

“Continuo a ritenere che togliere alle mafie il business sia una cosa positiva". "Direi soprattutto per il controllo sanitario, sia per chi fa quel lavoro sia per i clienti”

Matteo Salvini

“Ero e continuo ad essere favorevole alla riapertura delle case chiuse. Ma questo non c’è nel contratto di governo, perché il Movimento 5 Stelle non la pensa come me. Io, però, continuo a ritenere che togliere alle mafie il business sia una cosa positiva”. Lo ha detto a Monfalcone il vicepremier Matteo Salvini rispondendo ai giornalisti sulla possibilita’ di rivedere riaperte le case a luci rosse. “Direi soprattutto per il controllo sanitario, sia per chi fa quel lavoro sia per i clienti” ha aggiunto Salvini. Il ministro dell’Interno ha proseguito: “Continuo a ritenere che il modello austriaco sia un modello che funziona”.

LE REAZIONI

“Con tutti i problemi che ha l’Italia Salvini pensa a riaprire le case chiuse. Davvero: panem et circenses, più di quello il ministero dell’interno non riesce ad andare”. Lo afferma il senatore del Pd Edoardo Patriarca. “Per Salvini bisogna solo tranquillizzare l’opinione pubblica. Faccio notare che le case chiuse sono state un fallimento anche in Germania. L’unica cosa che possiamo fare è combattere il traffico di essere umani, ma senza case chiuse”.

“L’idea del ministro Salvini di riaprire le case chiuse e’ la strada piu’ sensata per colpire gli interessi della criminalita’ organizzata ed i trafficanti di uomini, per prevenire malattie, garantire sicurezza e risparmiare ai bambini gli squallidi spettacoli che si vedono lungo le strade e agli angoli delle citta’”. Così il capogruppo della formazione ‘Caldoro Presidente’ in Consiglio regionale della Campania e vicecoordinatore regionale di Forza Italia, Massimo Grimaldi. “È – scrive sui social Grimaldi – una scelta di legalita’ contro il finto perbenismo e l’ipocrisia di chi fa finta di non vedere l’esercito di donne, spesso giovanissime, schiave di aguzzini senza scrupoli. Mi auguro che dalla Campania possa partire una azione di sostegno e mi faro’ promotore di iniziative che andranno in questa direzione. Lo ha gia’ fatto il Veneto e possiamo anche noi”.

“Le case chiuse sono un tema che va affrontato sgombrandosi da ipocrisie, come sulle droghe leggere. Va approfondito”. Cosi’ Stefano Patuanelli (M5S), ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7.