Italia-Australia, Sottosegretario Merlo: “Vicini ai nostri connazionali, presto missione in Australia”

Il Sottosegretario agli Esteri: “Il governo italiano vuole essere vicino alla comunità italiana in Australia, nonostante le distanze geografiche. Fondamentale il ruolo di Comites e CGIE”

Ricardo Merlo, Sottosegretario agli Esteri, con l'Ambasciatore d'Italia in Australia, il vicepresidente della Camera Rosato e i parlamentari eletti in Australia Giacobbe e Carè

Il Sottosegretario agli Esteri, Sen. Ricardo Merlo, ha partecipato oggi alle celebrazioni per il 70esimo anniversario dei rapporti diplomatici tra Italia e Australia, evento tenutosi all’Ambasciata di Australia a Roma. Erano presenti all’appuntamento imprenditori, parlamentari italiani e australiani, rappresentanti delle istituzioni dei due Paesi.

Il Sottosegretario Merlo, intervenuto a nome del governo italiano, ha sottolineato l’importanza delle relazioni bilaterali tra Italia e Australia, evidenziando quanto sia forte e presente la comunità italiana in terra australiana.

Fondamentale, ha aggiunto il Sottosegretario, il ruolo dei nostri organismi di rappresentanza per gli italiani nel mondo, con la presenza attiva di Comites e CGIE anche in Australia, Paese in cui risiedono circa 150mila italiani regolarmente iscritti all’AIRE.

“Il governo italiano vuole essere vicino alla comunità italiana in Australia, nonostante le distanze geografiche”, ha spiegato il Sottosegretario a margine dell’evento. “Sto già programmando una mia prossima visita istituzionale in Australia – ha annunciato Merlo in conclusione -, per far sentire ai nostri connazionali che vivono e lavorano in quel Paese che il governo italiano è sempre al loro fianco”.

Nel 2018 l’Italia ha esportato in Australia beni e servizi per 3,2 miliardi di euro e importato per 520 milioni. L’Italia in Australia ha la rete consolare piu’ diffusa sul territorio, in tutte le principali citta’, e l’italiano e’ la seconda lingua piu’ studiata.

In Australia ci sono 6.145 studenti italiani e altri 10.000 (nel 2018) vi studiano e fanno lavori di tirocinio secondo il modulo del soggiorno lavorativo grazie al programma Working Holidaymaker. Anche grazie a 200 accordi bilaterali fra universita’ e istituti di ricerca.

Dopo l’evento all’Ambasciata australiana, rientro alla Farnesina. Lì, nel suo ufficio, il Sottosegretario ha ricevuto, tra gli altri, Ruth Dureghello, presidente della Comunità ebraica di Roma, “una comunità forte, presente, organizzata”, ha osservato dopo l’incontro Merlo.

Sottosegretario Merlo con Ruth Dureghello, presidente della Comunità ebraica di Roma