Il centrodestra del futuro, con Silvio o senza? (VIDEO)

Fine settimana politica per Silvio Berlusconi, che è stato ospite ad Atreju 2015. Durante il suo intervento, tra le altre cose il Cav ha sottolineato che il centrodestra, con Forza Italia insieme a Lega e Fdi, è più forte del Partito Democratico. Sempre che Lega e Fdi siano convinti di una alleanza con l’uomo di Arcore…

Oggi Matteo Salvini, leader della Lega Nord, spiega: “In passato come Lega abbiamo sempre portato idee, vinto battaglie, ma alla fin fine erano sempre gli altri a decidere che cosa fare. Ora la musica cambia, anche perché tutti i dati parlano chiaro. In Veneto Luca Zaia ha 24 consiglieri regionali, e solo tre sono di Forza Italia. Io dialogo con tutti, porte aperte per tutti, basta che non ci prendano in giro" e "non parlo di Berlusconi, con lui ci siamo sempre trovati d’accordo. Parlo di qualcuno di Forza Italia che potrebbe tornare a sostenere il premier Renzi domani mattina".

Insomma, Salvini ha le idee chiare: ora è il Carroccio a imporre la linea nel centrodestra e la posizione della Lega sarà molto importante quando si tratterà di prendere decisioni all’interno di una eventuale coalizione. Intervistato dal Quotidiano Nazionale Salvini ribadisce che a breve incontrerà l’uomo di Arcore e sulla leadership del centrodestra precisa: "Posso dire con certezza che non ci saranno candidati imposti. Poi come sceglierli si vedrà" e "se si votasse domattina io sono strapronto e se sarà dopodomani sono pronto lo stesso. L’importante è che sia qualcuno che condivide un programma coerente sui temi europei". Sul candidato sindaco di Milano precisa: "Se ci sono delle idee che le presentino, ne parlo ben volentieri, ma non dobbiamo andare necessariamente di fretta".

Intanto si registra un altro affondo di Raffaele Fitto nei confronti del Cavaliere: “La stagione politica di Silvio Berlusconi e’ finita, ma lui non vuole accettarlo. Berlusconi cerca sempre la polemica personale, lo scontro e l’insulto. Io non ho bisogno di risse. Ho sempre posto e pongo questioni politiche. Lui, invece, continua a raccontare cose nelle quali non crede piu’ nemmeno lui".

Il leader dei Conservatori e Riformisti oggi sul quotidiano La Repubblica aggiunge a proposito delle dichiarazioni del leader di Forza Italia: "Non si puo’ tirar fuori un foglietto e leggere una serie di cose senza porsi il problema delle coperture. Non e’ credibile. Cosi’ si rischia di prendere in giro la gente. Le dico di piu’: le cose dette negli ultimi due giorni da Berlusconi impattano sulle casse dello Stato per piu’ di 100 miliardi di euro. E poi non puo’ continuare a parlare di Putin come di un leader democratico".

Berlusconi torna in campo? "Ma come fa ancora oggi ad appellarsi ai 10 milioni di elettori che non vanno a votare, riproponendo la stessa minestra fallita negli ultimi anni e, soprattutto, ignorando che i dieci milioni di italiani a cui si rivolge sono gli stessi che hanno abbandonato prima il Pdl, poi Forza Italia?".

Infine sulla primarie Fitto afferma: "Nei prossimi giorni noi Conservatori e Riformisti presenteremo una proposta di legge sul modello americano che regoli le primarie in modo da allontanare la lettura strumentale sulla poca trasparenza. Il centrodestra cosi’ come e’ stato immaginato fino a oggi e’ finito. Bisogna ripartire da tutte le forze politiche che creino una base strategica per guardare ai prossimi anni".