Franceschini al Castello di Santa Severa, ‘è di straordinaria bellezza’

Il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini ha partecipato mercoledì mattina all’inaugurazione di un’ala del Castello di Santa Severa, in provincia di Roma. L’esponente del governo, nel corso della cerimonia, ha detto: “Il Castello di S. Severa e’ una delle pepite d’oro del nostro Paese. Quella di oggi e’ solo una tappa della valorizzazione di un luogo stupendo, con grandissime potenzialita’ turistiche, a pochi chilometri dai flussi enormi che vanno a Venezia, a Firenze, a Roma. Questa e’ la vera sfida del nostro Paese su cui stiamo lavorando".

Per Franceschini “il Castello e’ di una bellezza straordinaria. Provate a immaginare cosa puo’ voler dire per un convegno internazionale potere venire in questo luogo, visitare un museo, mangiare buon cibo o bere vino italiano, avere Roma a pochi chilometri di distanza, dormire qui. Abbiamo qui la possibilita’ di tutelare il patrimonio e utilizzarlo ai fini della crescita economica e turistica del Paese. E’ stato un delitto non farlo per troppo tempo, e dobbiamo farlo adesso”. 

“L’impegno che volentieri mi prendo – ha proseguito il ministro – e’ che dobbiamo lavorare insieme, il sistema Italia pubblico e privato, e a maggior ragione i diversi livelli del pubblico. Una mancata collaborazione diventa colpevole"

Per Franceschini “il sistema Italia deve prevedere una collaborazione tra pubblico e privato, e a maggior ragione tra i diversi livelli del pubblico. Qui al Castello di Santa Severa, dove le proprieta’ sono diverse, in parte della Regione e in parte del Ministero, e’ uno dei luoghi – ha concluso il ministro – dove si potranno sperimentare quelle forme previste dal codice dei beni culturali e poco utilizzate, di consorzio o la fondazione".