Forza Italia allo sbando, o ci pensa Silvio o è finita – di Luca Dassi

WCENTER 0SNICIMFBO Foto LaPresse FOTO DI REPERTORIO 28/08/2013 Berlusconi, la via della prudenza Foto Mauro Scrobogna /LaPresse 20-02-2013 Roma Politica PDL - elezioni regionali - contratto per la sanita' nel Lazio Nella foto: Berlusconi, la via della prudenza Photo Mauro Scrobogna /LaPresse 20-02-2013 Rome Politics PDL - regional campaign - agreement for the health system in Lazio region In the picture: Berlusconi, la via della prudenza

Forza Italia continua a perdere i pezzi. Il partito appare allo sbando. Azzurri ed ex azzurri si scannano a parole. C’è tensione, c’è rancore, ci sono invidie reciproche alla base di ciò che sta distruggendo il partito di Silvio Berlusconi. Mentre il Cavaliere non sa che fare, se non restare a guardare.

Il clima è quello da “si salvi chi può”. Non sono pochi i forzisti che hanno deciso di seguire Raffaele Fitto, prima, e Denis Verdini poi. E a giudicare dall’andazzo degli ultimi giorni, il loro numero è destinato a crescere. Osvaldo Napoli, Forza Italia, preoccupato per la situazione, commenta: “Guardo a quello che accade nella nostra casa, cioè in Forza Italia, con un senso di smarrimento, ma senza giudicare le scelte di chi lascia”. Napoli teme “che abbandonare il Patto del Nazareno, scelta probabilmente giusta, senza mettere in campo una strategia alternativa e credibile, abbia finito per mettere il partito in una terra di nessuno e provocato quella confusione di cui oggi vediamo le conseguenze”. E’ una analisi che si può condividere o meno, ma una cosa è certa: Forza Italia è nella “terra di nessuno”, in balia degli eventi, senza qualcuno che tenga ben saldo tra le mani il timone.

Vista la situazione, solo Berlusconi, con un ritorno in prima linea, potrebbe cambiare questo stato di cose. Solo Silvio potrebbe tornare a dare energia e vigore al partito. Ma deve farlo subito, deve “dare il colpo d’ala per riportare Forza Italia in quota”, sottolinea Napoli. Senza perdere altro tempo. Altrimenti…