Merlo (MAIE) e Pessina (Fi), Renzi indifferente ai problemi degli italiani nel mondo

Ricardo Merlo, fondatore e presidente del Movimento Associativo Italiani all’Estero, ha ricevuto nelle scorse, negli uffici del MAIE alla Camera dei Deputati, il senatore Vittorio Pessina, responsabile nazionale del dipartimento italiani all’estero di Forza Italia. Sul tavolo i tanti temi che interessano più da vicino gli italiani residenti all’estero, tra cui Imu e cittadinanza. Merlo e Pessina hanno anche affrontato l’argomento CGIE: le elezioni per il rinnovo del Consiglio Generale degli italiani all’estero si terranno sabato.

Ricardo Merlo in una nota dichiara:  “L’incontro ci ha dato l’opportunità per parlare del prossimo CGIE, di chiarire alcune problematiche di interesse comune e di approfondire il rapporto di collaborazione tra le nostre formazioni politiche”. Merlo e Pessina sono d’accordo sul fatto che l’attuale governo sia il peggiore della Storia per quanto riguarda gli italiani nel mondo,”il più indifferente e il più lontano dalle problematiche degli italiani all’estero”, per questo, sottolinea il presidente MAIE, “c’è bisogno di un pressing comune tra diversi schieramenti politici per difendere gli interessi della nostra comunità residente oltre confine”. L’idea è chiara: il governo Renzi continua a tagliare, a togliere ossigeno agli italiani all’estero. Così non si può continuare. Bisogna reagire. E insieme, MAIE e Fi, possono certamente avere maggiore forza.

Merlo ha colto l’occasione di questo incontro informale per invitare Pessina al prossimo convegno che il MAIE terrà ad Amburgo, dove si parlerà della nuova emigrazione italiana in Germania. All’incontro tra Merlo e Pessina era presente anche l’on. Mario Borghese, giovane deputato MAIE, membro della Commissione Affari sociali.