F1, GP Italia: ‘passi avanti per Monza’

"E’ stato un incontro cordiale e molto positivo e lo stesso Ecclestone vuole che il GP d’ Italia di F1 resti a Monza": lo ha detto il presidente dell’AcMilano, Ivan Capelli, dopo l’incontro con Bernie Ecclestone a Londra sul futuro del Gp d’Italia. "Un incontro importante quello avvenuto ieri", continua l’ex pilota che, per piu’ di un’ora, assieme al presidente Sias Andrea Dell’Orto, ha analizzato nel dettaglio, con il patron della F1, le cifre necessarie per sostenere e mantenere il Gran premio d’Italia a Monza.

"Dopo un lungo periodo di silenzio e di duro lavoro, finalmente e’ arrivato il momento di delineare una base concreta nel cammino della trattativa – dice Dell’Orto -. Sono soddisfatto di questo incontro, ora pero’ e’ il momento di unire le forze con Comune, Regione, Governo e trovare insieme risorse ben superiori a quelle attuali. Occorre un coinvolgimento attivo e rapido di tutte le istituzioni per formalizzare al piu’ presto il rinnovo del contratto". Mentre a Silverstone entrambe le parti si impegnano per raggiungere un accordo positivo, continua la petizione "Scendi in pista con la Lombardia. Firma anche tu per il GP d’Italia all’Autodromo Nazionale Monza" promossa dalla Regione assieme all’Autodromo per sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni sull’importanza di mantenere il Gp nel tempio della Velocita’.

Sono oltre 4 mila le firme raccolte ad oggi sul librone rosso nel Padiglione di Expo, comprese quelle della giunta del Coni. Il presidente Giovanni Malago’ ha chiesto, sempre ieri, a tutti i componenti del comitato olimpico di sottoscrivere la mozione di sostegno impegnandosi, anche lui in prima persona, nella campagna "#GPItaliaMonzaForever".