Editoria, Iacopino: portiamo governo, Fnsi, Fieg, Inpgi a Tar

"Credo che chi abbia sottoscritto quei due documenti sia responsabile di un alto tradimento nei confronti della categoria. Come Ordine dei giornalisti ci siamo confrontati e vi garantisco che porteremo davanti al Tar governo (a cui l’abbiamo comunicato ieri), Fnsi, editori e Inpgi, che hanno votato a favore dell’equo compenso e dell’apprendistato professionalizzante”. Lo ha detto il presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti, Enzo Iacopino, intervenendo all’assemblea nazionale in corso a Roma ‘Per un sindacato dei giornalisti-No al contratto, no all’accordo sull’equo compenso per il lavoro autonomo’.

"Vorremmo anche sapere – ha aggiunto – da quanto tempo i vertici del sindacato sono in distacco sindacale, a quanto ne so c’e’ un membro che ne usufruisce dal 1987, non c’erano neanche i computer in redazione".

Iacopino ha poi sottolineato che "l’equo compenso non riguarda solo i colleghi autonomi, i freelance, ma riguarda tutti, devono rendersene conto anche i garantiti".