Congresso Ppe, Berlusconi a Madrid. E valuta partecipazione a manifestazione Lega

La scaletta ufficiale del congresso del partito popolare europeo in programma domani a Madrid prevede l’intervento di Silvio Berlusconi nella giornata di giovedi’. Ma, al di la’ dell’agenda ufficiale, il Cavaliere gia’ domani mattina potrebbe partire alla volta della capitale spagnola. L’obiettivo, spiegano i suoi fedelissimi, e’ quello di assistere a tutti i lavori del congresso per ribadire ancora una volta agli avversari ma anche al resto dei partiti del centrodestra, l’intento di voler riguadagnare sempre piu’ terreno sulla scena politica.

Ma, oltre alla scena internazionale, il leader azzurro non perde di vista le questioni interne. E cosi’, forte dei sondaggi che danno Forza Italia in ripresa e per evitare di creare fratture con Matteo Salvini in vista del voto amministrativo, il Cavaliere starebbe valutando l’idea di prendere parte alla manifestazione indetta a Bologna dalla Lega il prossimo otto novembre. Un appuntamento che, con l’adesione anche di Giorgia Meloni, potrebbe diventare la prima kermesse del centrodestra.

Due le ipotesi su cui Berlusconi ragionera’ al rientro da Madrid: spostare l’appuntamento in Toscana organizzato sempre l’otto novembre, o in alternativa, prendere parte a tutti e due gli eventi. Insomma un modo per evitare di mandare segnali di divisione. Prima pero’ di concentrarsi solo sulle vicende ‘domestiche’, l’ex premier ha tutta l’intenzione di sfruttare la vetrina internazionale per riconquistare sempre piu’ consensi. Ed e’ proprio per questo che Berlusconi valuta di anticipare a domani (e non giovedi’) l’arrivo a Madrid.

Oltre a prendere parte ai lavori del summit del partito popolare, stando ad alcune voci non confermate, il Cavaliere potrebbe approfittare del viaggio nella capitale spagnola per visionare una casa acquistata diverso tempo fa dove si e’ recata anche la sua compagna Francesca Pascale.