Brunetta (Fi): l’Europa è un mostro, Renzi svegliati!

"Renzi dice che questo non è il paradigma della nuova Europa. Bene. Bravo. Sono d’accordo. Ma finora lui dov’è stato, cosa ha fatto? Ha dormito, mentre l’Europa è diventata un mostro, come il titano Kronos che divorava i suoi figli. Adesso Kronos-Merkel si vuole mangiare la Grecia. Nel 2011 si è mangiata Berlusconi. Perché è stata la Merkel a fare fuori Berlusconi". Così Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera, in un’intervista a "Il Foglio".

"Il 26 ottobre mandammo a Bruxelles una lettera che era stata perfettamente accettata. Il nostro era un governo responsabile e democraticamente eletto. Solo che Berlusconi doveva pagare. E lo hanno voluto eliminare. Questa Europa dei sorrisetti stupidi tra Merkel e Sarkozy. Adesso si stanno mangiando Tsipras. Renzi, a proposito dell’immigrazione, ha detto che se questa è l’Europa, l’Europa degli egoismi e delle frontiere chiuse, allora se la possono anche tenere. Bene. Perfetto. Ma perché allora dorme?".

"Rilanci, piuttosto. Rilanci sugli Eurobond, che sono la soluzione al problema. Faccia politica, si dia una mossa. Altrimenti poi finisce davvero che entriamo in quella terra incognita e spaventosa di cui ha parlato Mario Draghi. Si usi il fondo salva stati, dico io, come ha proposto giustamente anche Tsipras. Si usi il fondo salva stati per ristrutturare il debito di Atene. Cinque anni fa sarebbero bastati cinquanta miliardi di euro per salvare la Grecia. Nel frattempo ne abbiamo spesi molti di più. E abbiamo ottenuto solo un disastro. Si è fatto troppo tardi troppo poco, e quello che si è fatto ha finito per peggiorare la situazione. Adesso non c’è dubbio che per noi, per l’Italia, sia meglio salvare la Grecia e recuperare quei trentacinque miliardi di euro che abbiamo prestato ad Atene. Dunque, Renzi: svegliati", sottolinea Brunetta.