BRAVO RICARDO MERLO

Personalmente sono convinto che il sottosegretario agli Esteri Ricardo Merlo sia sulla buona strada per fare qualcosa di importante per l'Italia nel mondo

Sen. Ricardo Merlo, Sottosegretario agli Esteri e presidente del MAIE

Trovo veramente apprezzabile l’operato del sottosegretario agli Esteri Ricardo Merlo (MAIE) che si sta spendendo molto per gli italiani all’estero e per gli interessi del nostro Paese nel mondo. Basti pensare, per non andare troppo in là col tempo, a quello che il senatore eletto all’estero sta facendo per gli italiani nel Regno Unito o agli sforzi messi in campo per i nostri connazionali in Venezuela.

Gli italiani nel mondo non possono essere lasciati soli e il presidente del MAIE lo sa, sono una parte molto importante del nostro popolo. Il lavoro da fare è tanto, è vero. Un esempio è la questione dell’insegnamento della lingua italiana nel mondo.

Mi viene in mente l’Uruguay, tanto per citare un Paese in cui vi è una forte comunità italo-discendente. In quel Paese sudamericano, l’insegnamento dell’italiano fu reso obbligatorio dal presidente Alfredo Baldomir Ferrari nel 1942. Nel 2007 è stato cancellato dal governo di sinistra. Dunque, bisogna fare sì che i giovani discendenti degli italiani in Uruguay possano imparare facilmente la lingua italiana.

Oltre a ciò, vi è anche la questione dell’export dei prodotti made in Italy. Noi abbiamo delle eccellenze, come Italia. Mi viene da pensare ai prodotti agroalimentari, come il riso “Vialone Nano” Mantovano, che è prodotto qui nella mia zona, al formaggio di fossa di Sogliano, in Romagna, alla mozzarella “Fior di Latte” dell’Appennino Meridionale, al riso della Piana di Sibari (in Calabria) o alle arance di Palagonia, nel Catanese.

Favorire l’export di prodotti come questi creerebbe un circolo virtuoso anche qui nello Stivale. In questo modo, i produttori lavorerebbero e farebbero lavorare molto. Visto anche quanto sta accadendo, per esempio, con i pastori sardi, la cosa sarebbe da fare.

Personalmente sono convinto che il sottosegretario agli Esteri Ricardo Merlo sia sulla buona strada per fare qualcosa di importante per l’Italia nel mondo.