Blog Grillo, ‘giornalisti strapagati per spargere letame su M5S’

"La tv genera passività e non basta andarci per cambiare il paese soprattutto se praticamente tutti i media sono in mano ai partiti delle larghe intese: saremo sempre armati di bastoni a combattere contro le armi atomiche, con giornalisti e conduttori strapagati per disinformare e spargere letame su di noi". Cosi’ sul blog di Beppe Grillo in un post dal titolo ‘Tv si’, Tv no – parte 2: I telegiornali si”, a firma del senatore 5 stelle Alberto Airola, membro della Commissione Vigilanza Rai.

Airola spiega che "sara’ la battaglia" del M5s quella per la "liberazione e ristrutturazione del servizio pubblico di informazione (o almeno di una rilevante parte di esso). In un anno e mezzo di Vigilanza siamo riusciti a fare molte cose anche se si percepiscono poco. Siamo riusciti a denunciare le sovraesposizioni di Renzi e delle larghe intese, siamo riusciti ad aumentare di almeno il 10% la presenza nei tg del M5S e Agcom, anche se vigliaccamente non ha punito le reti Rai, ha comunque riconosciuto le gravi violazioni su Renzi e i partiti governativi di regime. Su questo non molleremo la presa, e i vari Orfeo, Masi, Berlinguer, dovranno andarsene (e vedrete che succedera’ se non per merito nostro per la guerra interna scatenata da Gubitosi che vorra’ tenere solo la Maggioni, non e’ un caso che Orfeo e Berlinguer in questi giorni protestino contro la mancanza di pluralismo in Rai…che facce di bronzo)".