Auto, ad agosto 39esimo calo consecutivo: -6,6% immatricolazioni

"Un giorno lavorativo in meno in questo mese di agosto non favorisce la lettura dei dati delle immatricolazioni, che registrano un calo del 6,6%, il 39° segno negativo dall’inizio della crisi economica. L’auspicata ripresa non si è ancora manifestata nella raccolta degli ordinativi di auto nuove, tuttavia i provvedimenti che il governo sta prendendo, con la prospettiva di migliorare entro la fine dell’anno la disponibilità di spesa delle famiglie, aprono uno spiraglio ad un leggero miglioramento della propensione agli acquisti". Così ha commentato Massimo Nordio, presidente dell’Unrae, l’associazione delle case automobilistiche estere, i dati comunicati oggi dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. "Il mese di settembre ci darà meglio il polso della situazione – ha concluso Nordio – l’Unrae intanto auspica che gli interventi a favore delle famiglie possano trovare continuità nella prossima legge di stabilità attraverso misure che, come per la casa, consentano agli automobilisti di ridurre gli oneri dell’acquisto e della gestione degli autoveicoli e, più in generale, favorire il rilancio dei consumi".