Alla ricerca di una nuova destra, torna Alleanza Nazionale?

Alla ricerca di una nuova destra. Questo l’obiettivo dell’incontro che si è tenuto durante un caldo martedì a Roma. Il seminario, dal titolo "Nuova, Vera, Unita: un progetto per la destra italiana", ha visto la partecipazione di 24 sigle  che ruotano intorno al mondo della destra italiana e che hanno sottoscritto un documento programmatico per aprire il cantiere della destra in vista dell’assemblea degli iscritti della fondazione di Alleanza Nazionale che il 3 ottobre prossimo dovrà decidere sull’impegno politico della fondazione stessa. Il documento, intitolato "un Appello, un Progetto e un Patto per riunificare la destra italiana", definisce il percorso, le regole e i contenuti programmatici per una nuova grande casa comune.

Spiega Francesco Storace, leader de La Destra: se gli iscritti ad An decideranno di far rinascere quel partito, “sarà giocoforza proporre al terzo congresso nazionale de La Destra il ritorno nella nostra casa, se sarà la nostra casa". Per l’ex governatore del Lazio "vanno chiarite bene le sfide, prima fra le quali e’ la coniugazione dell’etica in politica con il garantismo. Occorre capire se Fratelli d’Italia e’ guida o meno del processo odierno. Attenzione agli errori, perche’ non rinasca la parte peggiore di Alleanza Nazionale, quella che fu degenerata dal potere e dal correntismo".

Gianni Alemanno, leader del movimento Prima l’Italia, a margine del seminario sottolinea la necessità di individuare un nuovo progetto, comune e identitario, "per non restare schiacciati nell’abbraccio tra Berlusconi e Salvini".

"Il patrimonio della Fondazione deve servire per fare politica, non certo per fare un museo, a partire dalle sedi sparse in tutta Italia", spiega l’ex sindaco di Roma, ricordando come la Fondazione sia stata creata, in parallelo allo scioglimento di An, proprio "come scialuppa di salvataggio" per la Destra. E con Fratelli d’Italia visto come "interlocutore principale" anche perche’, spiega Mario Landolfi, se finora "ha avuto il merito di tenere viva una presenza oggi rischia di morire di contiguità" rispetto alla Lega di Salvini.

Diversi gli esponenti – tra ex An e volti nuovi – della Destra italiana presenti al seminario, da Pasquale Viespoli a Isabella Rauti. C’era anche Roberto Menia, attuale Segretario Generale del CTIM, il Comitato Tricolore per gli italiani nel mondo.