2 viaggiatori su 3 sottraggono oggetti dalle camere d’albergo, ecco i più gettonati

Due viaggiatori internazionali su tre (65%) e il 68% degli italiani ammettono di prendere qualcosa dalla camera d’albergo prima di partire, con i prodotti da bagno in cima alla lista degli oggetti sottratti. D’altro canto, tre su cinque albergatori nel mondo (59%) e il 60% dei proprietari italiani riportano che spesso sono svariati gli articoli presi dagli ospiti prima di lasciare la propria stanza.

Il sondaggio TripBarometer “La verità in viaggio” mostra, infatti, diverse discrepanze tra quanto sostengono di prendere i viaggiatori rispetto a ciò che i proprietari dichiarano mancare dalle stanze una volta partiti gli ospiti.

“Lo shampoo è una cosa, ma per favore basta prendere gli asciugamani!”. Gli ospiti tendono di più ad ammettere di sottrarre articoli “normali” come accessori da bagno o articoli di cancelleria perché considerati gratuiti per i clienti dell’hotel. Tuttavia sembra che alcuni viaggiatori valutino allo stesso modo anche gli asciugamani, le lampadine e le pile che trovano in camera.

Nonostante sia solo il 7% dei viaggiatori italiani a sostenere di aver preso asciugamani dalla stanza dell’hotel, più di un albergatore del Bel Paese su quattro riporta di trovare meno asciugamani in camera dopo il soggiorno dei clienti.

Alcuni viaggiatori hanno un’idea strana di cosa sia un souvenir di viaggio: quasi un albergatore italiano su dieci (9%) segnala la mancanza di grucce per gli abiti e l’11% la sparizione delle pile del telecomando dopo che gli ospiti hanno effettuato il check-out.