Valorizziamo il turismo in Italia, è il nostro petrolio

In questi anni, il turismo è stato massacrato. Tra le restrizioni (inutili) che si sono adottate per la pandemia Covid ed altri problemi, il turismo ha subito un duro colpo. Serve un cambio di passo

Valorizziamo il turismo in Italia, è il nostro petrolio
Valorizziamo il turismo in Italia, è il nostro petrolio

L’Italia ha tante risorse per il turismo. Basta pensare alla montagna, al mare, all’enogastronomia e alla cultura. Lo Stivale non ha nulla da invidiare a nessuno. L’Italia è ricca di spiagge, di posti in montagna, di laghi, di oasi naturali, di luoghi di culto importanti, di monumenti e di borghi storici.
Dunque, si può fare molto per il turismo.

In questi anni, il turismo è stato massacrato. Tra le restrizioni (inutili) che si sono adottate per la pandemia Covid ed altri problemi, il turismo ha subito un duro colpo. Serve un cambio di passo. In primis, serve una buona politica infrastrutturale. Per esempio, la famosa Strada Statale 3 bis “Tiberina”, quella strada che congiunge Ravenna e Terni, sarebbe da rimodernare. Tra l’altro, da Terni si può raggiungere Orte, Civitavecchia e Roma. Quindi, la strada in questione è molto importante. Infatti, la SS 3bis “Tiberina” tocca città e borghi storici importanti, come Ravenna, Cesena, Sarsina, Verghereto, Pieve Santo Stefano, Sansepolcro, Città di Castello, Perugia e Terni. Essa sarebbe anche una valida alternativa all’Autostrada A1 Milano-Napoli e all’Autostrada A14 Bologna-Taranto.

Inoltre, non si dovranno più ripetere le politiche anti-Covid che si sono implementate in questi due anni, misure che (oltretutto) non hanno fermato i contagi. Deve essere ricordato che qui in Italia risultano più di 171.000 persone morte per il Covid, nonostante il Green Pass e le altre misure draconiane che, per contro, hanno creato una spaccatura sociale.

Per finire, è bene implementare anche delle misure economiche come l’innalzamento del tetto del contante ed una politica di controllo delle bollette. Pensiamo, per esempio, ad un ristorante o ad un albergo i cui titolari devono pagare le bollette di luce e gas triplicate. Si deve fare qualcosa per invertire la tendenza. Il turismo dà da mangiare a molte famiglie, dai commercianti agli albergatori, passando per i ristoratori e gli imprenditori di vari settori. Sembra che il nuovo governo stia andando in questa direzione e se il buongiorno si vede dal mattino…